Caprodossi chiede rispetto a Pasqui: 'Evitiamo polemiche gratuite e improprie'

Andrea Caprodossi 1' di lettura 18/12/2015 - Vorrei esprimere il mio rammarico per il comportamento del primo Cittadino di Camerino. Ritengo che il rispetto sia alla base di ogni rapporto, di qualsiasi natura esso sia.

Si evidenziano in questo caso continui attacchi personali che esulano dal fine del nostro operato…e cioè preoccuparsi per il bene della nostra Comunità.

Il compito del primo cittadino, oltre a quello di amministrare correttamente, è di dare risposta a tutte le interrogazioni che gli vengono avanzate, evitando di polemizzare gratuitamente e impropriamente. Altresì un consigliere di fatto ha il diritto e (a mio avviso) il dovere di prospettare interrogazioni che, come recita l'articolo 29 del regolamento comunale, s'intendono come "semplici domande rivolte al Primo Cittadino o alla Giunta per ottenere informazioni sull’attività dell’Amministrazione comunale".

Nello specifico non ero a conoscenza di alcun regolamento inerente il baratto amministrativo. Ringrazio in ogni modo il Signor Sindaco di Camerino per avermi messo a conoscenza, attraverso il comunicato stampa (leggi), della mancanza di tale regolamento, motivo per cui nel nostro comune non è ancora possibile usufruire di questa costruttiva e lodevole iniziativa.

Concludo suggerendo un equilibrio nei toni e un maggiore spirito di collaborazione per il bene della città, che dovrebbe essere lo scopo dell’operato di noi figure politiche e come tali rappresentanti del popolo, non sminuendo il tutto per una diatriba personale. Contrariamente sarò costretto a prendere provvedimenti, al fine di salvaguardare l'integrità della mia figura pubblica e soprattutto per continuare a porre l’attenzione unicamente al bene dei miei concittadini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-12-2015 alle 11:44 sul giornale del 19 dicembre 2015 - 580 letture

In questo articolo si parla di politica, camerino, pd, pasqui, caprodossi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/arLP





logoEV
logoEV