Basket: tabù Pesaro per il Matelica

Rath Matelica 2' di lettura 20/12/2015 - Ormai possiamo cominciare anche a pensare ci sia un rito woodoo, o un fenomeno di ipnotismo di massa.

Matelica non riesce a vincere a Pesaro. Non ci è riuscita in questi anni con il Pisaurum, squadra di vertice e quindi ci può stare. Non ci è riuscita con squadre ben al di sotto dei biancorossi (Loreto Pesaro, Basket giovane quest’anno…). Stavolta sembrava quella giusta.

Matelica non è mai stata così vicina all’espugnare il glorioso hangar di Viale dei Partigiani come venerdì sera. Nuvoloni all’orizzonte ce n’erano. La Vigor era di nuovo incerrottata: c’era il rientro di Pecchia è vero, con quello che poteva dare un ragazzo al primo contatto con il parquet praticamente dall’anno scorso, essendosi infortunato in estate. Ma c’era il forfait di Piloni e le condizioni molto precarie di Nasini e Sorci.

Parte con il freno a mano l’Halley, salvo poi schizzare sul 2-7 dopo 4’, con un time out chiesto in fretta da Foglietti. Con tanta difesa e molto altruismo in attacco si arriva sul 4-14 ma il Pisaurum non ci sta e si riporta a distanza ravvicinata; il primo periodo si chiude sul 10-14. Una bomba di Benedettti e due appoggi da sotto riportano a contatto i padroni di casa (17-18). Stavolta è coach Pecchia che vuol parlarci prima che sia troppo tardi. Non basta perché un parziale di 9-5 porta avanti la squadra di Foglietti sul 26-23. L’Halley reagisce in extremis: con una magia di Rath (nella foto) da tre punti ed un canestro da sotto di Toppi la Vigor è avanti di 2 all’intervallo.

Il terzo quarto sembra quello decisivo. Prima una bomba di Rath, poi un tecnico fischiato a Foglietti, infine due bombe di Sorci, che lanciano la Vigor al massimo vantaggio (30-42 a 4’20” dalla fine del terzo periodo). La partita sembra avere una direzione e un padrone, la Vigor segna e imbriglia il produttivo attacco pesarese. Poi accade l’inspiegabile. La maledizione pesarese torna a farsi sentire, sotto le spoglie di un incredibile black out. Due antisportivi a Pecchia e Nasini, insieme ad un tecnico a Foglietti, e due bombe di Giacomini portano avanti di nuovo Pesaro, sul 46-43. L’ondata non si ferma, arriva un 14-0 che ribalta definitivamente la partita, che si chiude sul 69-52.

I matelicesi l’hanno sfiorata, l’impresa, senza riuscire ad afferrarla. Peccato anche per i tantissimi tifosi Halley presenti a Pesaro nonostante il giorno feriale. Poteva essere il miglior regalo di Natale per loro. Ora pausa natalizia, se ne riparla nel 2016.

TABELLINI MATELICA: Sorci 8, Pecchia, Monacelli 2, Rath 12, Antonini n.e., Cintioli n.e., Gentilucci n.e., Munjic 19, Toppi 6, Nasini 2, Piloni n.e., Ranitovic 3. All.re Pecchia






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-12-2015 alle 21:59 sul giornale del 21 dicembre 2015 - 424 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, matelica, pesaro, pisarum

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/arQy





logoEV
logoEV