Natale 'made in China': 45mila luminarie sequestrate dalla Finanza di Camerino

Guardia di Finanza 1' di lettura 24/12/2015 - Come ogni Natale, sono stati intensificati i controlli da parte della Guardia di Finanza sull'oggettistica per le feste.

Quest'anno l'indagine delle Fiamme Gialle di Camerino ha portato al sequestro di 45mila luminarie, alla segnalazione di due persone alla Camera di Commercio ed alla denuncia di una terza presso la Procura di Macerata. La merce è stata sequestrata in tre negozi dell'entroterra gestiti da soggetti di etnia cinese.

Nello specifico i cavi risultavano avere lo spessore del filo conduttore di gran lunga inferiore rispetto alla misura minima stabilita dalle norme vigenti e dunque ad elevato rischio di incendio in caso di surriscaldamento delle guaine protettive. Nonostante ciò, tutti i prodotti erano dotati di un marchio di certificazione per il rispetto delle normative correnti.

Questa operazione conferma il ruolo della Guardia di Finanza nella tutela del corretto funzionamento dei mercati e nella tutela dei consumatori. L’abusivismo, la contraffazione e il commercio di prodotti non sicuri, infatti, danneggiano il mercato, sottraggono opportunità di lavoro alle imprese che rispettano le regole e mettono in pericolo la salute dei consumatori.






Questo è un articolo pubblicato il 24-12-2015 alle 11:37 sul giornale del 28 dicembre 2015 - 506 letture

In questo articolo si parla di cronaca, camerino, guardia di finanza, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/arYZ