25 novembre 2016

...

Quello che si è instaurato fin da subito fra la gestione e gli ospiti provenienti dalle zone terremotate, in tutto una novantina fra Camerino, Pievebovigliana, Pieve Torina e Ussita, è un clima familiare che è andato consolidandosi sempre più nella collaborazione reciproca.


...

Batte sempre più forte il cuore della Ciociaria. Dopo aver portato una prima tranche di aiuti alla popolazione terremotata settempedana, venerdì (25 novembre), la città di Ferentino, gemellata con quella di San Severino Marche da tempo, tornerà per consegnare ai bambini un gonfiabile grazie al quale potranno trascorrere qualche ora di svago.













...

Per le famiglie terremotate un altro aspetto del disagio è per chi possiede animali domestici e all’improvviso non ha potuto più occuparsene per accudirli, nutrirli ed ospitarli in case che non si hanno più. Molti animali d'affezione non possono essere alloggiati, per ragioni igieniche e di gestione, nei palazzetti che ospitano gli sfollati.



24 novembre 2016










...

La Giunta regionale ha conferito l’incarico di direzione dell’Ufficio speciale per la ricostruzione post sisma 2016 a Cesare Spuri. Il dirigente, che manterrà ad interim l’incarico della Posizione di funzione Dipartimento per le politiche integrate di sicurezza e per la protezione civile, si occuperà di tutti gli adempimenti relativi alla ricostruzione: pianificazione urbanistica connessa alla ricostruzione; istruttoria sulla compatibilità urbanistica degli interventi richiesti a norma della legislazione vigente per il rilascio dei titoli abilitativi e dell’autorizzazione paesaggistica; istruttoria e proposta di erogazione del contributo e tutti gli altri adempimenti relativi alla ricostruzione privata; attuazione degli interventi di ripristino o ricostruzione di opere pubbliche e beni culturali, realizzazione delle soluzioni temporanee per consentire la rapida ripresa dei servizi a supporto della popolazione terremotata; attuazione di ogni altro intervento di competenza degli enti locali necessari ai fini della ricostruzione.


...

“Sono pronta a tornare a firmare le ordinanze per strada se sarà necessario ma adesso che alla conta dei danni sembra doversi aggiungere uno scenario nuovo, che è quello degli edifici da verificare anche nel centro storico dove si sta registrando una percentuale elevata di inagibilità e agibilità parziali, mi vedo costretta a chiedere l’invio immediato di ulteriori squadre Fast e Aedes. Eravamo partiti molto bene con una indagine a tappeto dei tecnici della Protezione Civile grazie anche alla organizzazione della funzione “censimento danni” fatta dai tecnici della Regione e di Anci Emilia Romagna ma ora rischiamo di ritrovarci di nuovo in emergenza”.



...

La normalità è straordinaria. Nei comuni colpiti dal terremoto, dove ancora si sta facendo il conto dei danni, si lavora duramente per restituire alle vite di tutti i cittadini quell’aspetto “quotidiano”. Sicuramente il ritorno sui banchi di scuola per i bambini è un segno importante di normalità: l’istruzione e la didattica che ripartono.


23 novembre 2016






...

Giovedì prossimo (24 novembre), con una cena conviviale presso il ristorante “Cavallini” di viale Bigioli, riprende vigore il progetto “Amare un’ombra”, promosso dall’associazione Archivio storico tipolitografia “C. Bellabarba” con il patrocinio del Comune di San Severino Marche, per celebrare i 50 anni dalla pubblicazione degli Xenia I di Eugenio Montale, componimento poetico stampato in città proprio dalla tipolitografia Bellabarba.



...

Ogni giorno al lavoro, domeniche comprese, per dare una mano alla comunità. Sono i volontari della sezione settempedana del Cai, il Club Alpino Italiano, che dopo il sisma del 30 ottobre hanno autonomamente deciso di rimboccarsi le maniche e mettersi a disposizione dell’Amministrazione comunale per la gestione, d’accordo con il Dipartimento della Protezione Civile, del magazzino dove vengono raccolti gli aiuti alimentari destinati ai terremotati.