Gioia Matelica: Frinconi in extremis fa esplodere il Comunale

Il gol di Frinconi 4' di lettura 07/02/2016 - La Recanatese non riesce nell'impresa di fermare il Matelica di mister Aldo Clementi. Una gara intensa e bloccata fino al 90', minuto della rete di Frinconi.

Il Matelica scende in campo orfana di Pesaresi e con il trio in attacco formato da Jachetta, Esposito e Giovannini. A centrocampo l'altro Esposito, Francesco, sostituisce l'infortunato Moretti. Recanati invece che si presenta in campo con il mediano davanti alla difesa per garantire maggiore protezione alla linea formata da Francesconi, Falco, Patrizi e Shongo.

Partono a rilento entrambe le squadre, la prima occasione utile è solo al minuto 14, con il fantasista Esposito che si inventa un tunnel su Cianni e calcia a giro cercando il palo lontano: palla a lato. Nei minuti successivi sono i locali a fare gioco e portarsi in avanti, ma la Recanatese si copre bene e riparte in avanti con il velocissimo Camara, protagonista anche di una bella azione al 27' chiusa dalla parata di Nobile. Al 36' prima fiammata del centrocampista Francesco Esposito che, servito dal suo omonimo, calcia colpendo il difensore avversario: Verdicchio è battuto dalla deviazione, ma il pallone finisce alto.

Nella ripresa di nuovo ritmi blandi, con entrambe le squadre sugli scudi. A creare più pericoli è il Matelica, ma la Recanatese quando riparte fa paura. La partita decide di cambiarla Clementi, che dalla panchina manda in campo Frinconi togliendo Jachetta. Siamo al 60' e la mossa di togliere una punta per far entrare un centrocampista scombina completamente i piani dell'allenatore ospite Antonio Mecomonaco. I matelicesi sono infatti più pericolosi grazie ai tanti inserimenti ed Esposito centravanti toglie ogni riferimento ai difensori avversari. Al 76' è proprio Esposito ad involarsi in porta dopo un triplo dribbling, ma Verdicchio è ben posizionato e respinge il tiro dal limite dell'attaccante biancorosso. Un minuto dopo invece è Boskovic, in seguito ad una punizione di Borgese, a far gridare gol ai suoi tifosi grazie ad un ottimo colpo di testa che si stampa sul palo. Nel finale c'è solo il Matelica ed in seguito ad una ripartenza di Giovannini, Frinconi appoggia su Perfetti che scarica il destro: traversa. La palla non vuole entrare, ma al 90' Esposito fa il solito driblling e guadagna il fondo servendo l'assist a Frinconi che deve solo spingere in porta. 1 a 0 e triplice fischio che arriverà solo due minuti più tardi.

Al termine della partita tensione tra i due allenatori che proprio davanti all'ingresso degli spogliatoi si fanno i 'complimenti' in maniera molto accesa. Apparte questo episodio, la partita è stata corretta sotto tutti i punti di vista. "Il Matelica è una grande squadra e non ha rubato nulla - ha detto Mecomonaco a fine partita - In 2 o 3 occasioni potevamo sbloccare la partita, ma non ci siamo riusciti. Conoscevamo bene Esposito e sappiamo che il Matelica dipende soprattutto da lui, è un giocatore di un'altra categoria specialmente nell'uno contro uno."

Per Clementi invece è stata una partita molto dura: "Abbiamo sofferto molto perché abbiamo giocato contro una formazione molto forte - ha spiegato Clementi - ci chiudevano benissimo gli spazi e solo togliendogli ogni riferimento avremmo potuto segnare. Per questo ho tolto Jachetta e fatto entrare Frinconi, così come ho inserito Bedin per avere qualche centimetro in più."

Ed è stato proprio Frinconi a decidere la partita: "La sua rete è un segnale importante per lui e per tutto il gruppo" ha concluso Clementi. "Il mio è stato un gol pesante - ha dichiarato lo stesso Frinconi sorridendo - La cosa che conta più però sono i tre punti e oggi sono soddisfatto di essermi reso utile. Sapevamo che la Recanatese era in forma ed infatti non è stato facile. Ora siamo contenti e con la testa da domani già alla partita contro il San Niccolò."

MATELICA - RECANATESE 1 - 0

MATELICA: Nobile, Girolamini, Boskovic, Gilardi, Borgese, Lispi, Giovannini, Esposito F. (77' Bedin), Jachetta (60' Frinconi), Esposito V., Perfetti. (A disp.: Renzi, Ercoli, Borghetti, Dano, Vallorani, Ilari, Lasku). All. Clementi.

RECANATESE: Verdicchio, Francesconi, Shongo, Falco, Cianni, Patrizi, Guzzini, Mariani, Camara, Murano, Angelilli (86' Agostinelli). (A disp.: Cartechini, Gleboki, Rapaccini, Coppini, Rinaldi, Garcia, Pasquini, Miani.

Reti: 90' Frinconi.

Ammoniti: 41' Patrizi (R), 69' Giovannini (M), 80' Bedin (M), 85' Camara (R).

Arbitro: Miniutti di Maniago.

Classifica: Sambenedettese 55, Matelica 48, Fano 44, San Niccolò 36, Campobasso 36, Fermana 33, Recanatese 31, Jesina 30, Monticelli 29, Isernia 29, Avezzano 28, Folgore Falerone 28, Chieti 27, Vis Pesaro 25, Castelfidardo 24, Amiternina 20, Olympia Agnonese 19, Giulianova 19.








Questo è un articolo pubblicato il 07-02-2016 alle 17:11 sul giornale del 08 febbraio 2016 - 873 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, calcio, recanatese, serie d, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/atpf





logoEV
logoEV