Pioli: "Non mi candiderò a sindaco di San Severino"

Roberto Pioli 1' di lettura 10/02/2016 - Si avvicinano le elezioni comunali ed è già partita la corsa per la poltrona di sindaco del Comune di San Severino Marche.

Corsa alla quale, nelle ultime ore, è stato affiancato anche il nome di Roberto Pioli, il ragazzo di 23 anni protagonista della protesta contro la chiusura del punto nascite cittadino. Pioli infatti ha manifestato non mangiando per diversi giorni: alla fine, tra la febbre e l'improvvisa perdita di peso, è riuscito a strappare un colloquio con il governatore Ceriscioli che lo ha rassicurato e convinto a terminare lo sciopero della fame (leggi).

Per questo motivo diverse persone hanno pensato che potesse candidarsi come primo cittadino del suo paese. Dai social ai giornali, la notizia è rimbalzata cogliendo di sorpresa lo stesso Pioli che in una nota ha smentito tutto: "Con grande stupore e non so con quale finalità devo rettificare. A seguito dell'articolo pubblicato su un noto giornale online, ci tengo a precisare che non è mia conoscenza e soprattutto senza mia approvazione di esser inserito in alcun toto-nomi per la candidatura a sindaco di San Severino Marche, preciso altresi di non aver nessuna intenzione di candidarmi".






Questo è un articolo pubblicato il 10-02-2016 alle 21:22 sul giornale del 11 febbraio 2016 - 522 letture

In questo articolo si parla di politica, san severino marche, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/atyf





logoEV
logoEV