La Rai torna a Caldarola per registrare 'Easy driver'

2' di lettura 12/02/2016 - La popolare trasmissione televisiva di Raiuno “Easy driver” (dopo la puntata del novembre 2013, dove sono stati mostrati gli interni del Castello Pallotta) è ritornata a Caldarola, questa volta per scoprire i magnifici giardini dello storico maniero.

Martedì 9 febbraio, una troupe del programma ha trascorso la giornata fra Civitanova Marche e l'entroterra maceratese. La trasmissione, la cui messa in onda è prevista per la prossima primavera, sarà dedicata ad un nuovo modello di moto “Triumph”.

Come scenografia è stato scelto il giardino del Castello Pallotta di Caldarola che ha offerto un panorama unico: il ponte levatoio, l'antica gendarmeria e il pino di Clemente VIII, così chiamato perché piantato in onore della visita del Papa avvenuta nel 1598, hanno fatto da sfondo alla presentazione di questo nuovo modello di moto. Il regista, Luca Bracali, si è definito un grande amante del nostro territorio e ha parlato dei motivi per cui ha scelto proprio queste zone per la sua trasmissione.

Perché avete scelto le Marche e, in particolare, perché avete scelto Caldarola? “ Per il castello che è meraviglioso e per il suo giardino che è stato uno sfondo ideale per la nostra trasmissione. Perché si sente sempre dire che le Marche sono una regione molto bella, ma poco pubblicizzata e allora noi abbiamo voluto valorizzarla al meglio. Uno dei pochi territori che abbiamo in Italia dove il paesaggio è rimasto in armonia con le bellezze architettoniche. Luoghi ricchi di tranquillità e quiete dove si può vivere a contatto con la natura.”

Un viaggio consigliato anche agli amanti della moto? “Sì, certamente. C'è da dire però che la moto è un veicolo fantastico, ma ha un duplice aspetto: da un lato c'è la bellezza e il senso di libertà che trasmette, ma dall'altro bisogna stare attenti perché è un mezzo che va utilizzato con molta prudenza nel rispetto dei limiti e delle regole.”

A quale altro tipo di turista consiglierebbe un viaggio in queste zone? “Alle famiglie, a chi ama la tranquillità e la natura. Bisogna ancora lavorarci, ma credo questa zona delle Marche sia perfetta per chi ama andare in bicicletta e perché no anche per chi ama fare passeggiate a cavallo.”


   

da Mariaelisa Carlini







Questo è un articolo pubblicato il 12-02-2016 alle 16:54 sul giornale del 13 febbraio 2016 - 751 letture

In questo articolo si parla di rai, caldarola

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/atDp





logoEV
logoEV