Big match tra Nova Camers e Belfortese, parla capitan Valzano: "Sarà dura ma siamo carichi"

3' di lettura 25/02/2016 - Sfida al vertice nel girone F di Terza Categoria tra Nova Camers e Belfortese. Sabato, sul campo della squadra camerte, arriva la compagine prima in classifica con 46 punti. Una corazzata che in 19 partite ha subìto una sola sconfitta: quella del 21 novembre scorso contro lo Sforzacosta.

All'andata la Nova Camers fece comunque una bella figura. Quadraroli e Rivelli bloccarono infatti il risultato sull'1 a 1. Un girone dopo entrambe le squadre si ritrovano faccia a faccia per una sfida per nulla scontata. I padroni di casa, forti grazie all'appoggio del pubblico, vogliono fermare la capolista e guadagnare i tre punti avvicinandosi alla seconda piazza del campionato, mentre gli ospiti, dopo la vittoria per 3 a 1 proprio sulla seconda in classifica, cercheranno di mantenere il distacco guadagnato.

Una sfida quindi molto impegnativa, che purtroppo però non vedrà tra i titolari della Camers il capitano Matteo Valzano. A causa di un infortunio l'importante elemento dei padroni di casa sarà costretto in tribuna. E' proprio lui a raccontarci le sue sensazioni in attesa di questo big match.

Sabato ospitate la capolista. La Belfortese è una squadra molto forte e ci sarà bisogno di molto cuore. E d'accordo?
Sono assolutamente d'accordo, sabato affrontiamo la capolista e sappiamo che sarà una partita molto dura, loro vengono dal successo al vertice contro il Real Tolentino e saranno sicuramente carichi. Nonostante questo, siamo fiduciosi perché ci siamo allenati bene durante la settimana e siamo convinti che se giocheremo con cuore e cattiveria agonistica potremmo ottenere un buon risultato continuando il nostro trend positivo.

Lei è infortunato da qualche giorno mentre Francesco Antonelli è fuori da inizio stagione. Due pezzi importanti nello scacchiere di Mister Canestrini. Secondo lei come reagiranno a queste assenze i suoi compagni contro la prima della classe?
Purtroppo Francesco è fuori da inizio stagione e sostituire un giocatore della sua bravura, che per questa categoria rappresenta un lusso, non è stato sicuramente semplice. Tuttavia chi lo ha "sostituito" non ha fatto sentire la sua mancanza con prestazioni di elevato valore. Per quanto riguarda la mia assenza sono convinto che chiunque verrà chiamato in causa farà del suo meglio non facendomi rimpiangere. Vorrei ricordare che la nostra forza è il gruppo e che la Camers è una squadra di veri amici.

La Nova Camers è terza. Chi ha più paura e chi ha più da perdere?
Pensiamo di meritare il posto in classifica che occupiamo. Sicuramente rispettiamo la Belfortese che è meritatamente prima in classifica, ma non abbiamo paura di loro. Dobbiamo giocare con la massima serenità e libertà mentale perché da questo incontro non abbiamo nulla da perdere, ma tutto da guadagnare poiché in caso di successo rimarremo in corsa per un posto ai play-off. Probabilmente loro avranno un pizzico di pressione in più rispetto a noi.

Queste sono partite che tutti vorrebbero giocare. Un giocatore come lei che ha anche calcato campi di categorie più alte che consigli vuol dare ai compagni visto che dovrà assistere dalla tribuna?
Ha detto bene, queste sono le partite che ogni giocatore vorrebbe giocare e che per un allenatore è facile preparare durante la settimana perché gli stimoli sono tantissimi quando si fronteggiano i migliori. Conosco bene i miei compagni e so che non hanno bisogno dei miei consigli però prima della partita dirò loro che se saremo compatti, ci daremo una mano e giocheremo da squadra, sono convinto che arriverà un risultato positivo.

A quando il suo ritorno in campo?
Spero di poter tornare a correre al fianco dei miei compagni al più presto, io ce la sto mettendo tutta per accelerare i tempi di recupero perché è dura guardare le partite dalla tribuna non potendo dare il proprio contributo.






Questa è un'intervista pubblicata il 25-02-2016 alle 13:11 sul giornale del 26 febbraio 2016 - 1542 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, camerino, intervista, terza categoria, Riccardo Antonelli, nova camers, belfortese

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/at8M





logoEV
logoEV