Taglio trasporto piccoli atleti: mamma dell'entroterra scrive a Ceriscioli

Luca Ceriscioli 2' di lettura 26/02/2016 - Piccoli atleti lasciati a piedi. La Regione Marche taglia e colpisce anche lo sport giovanile.

Nell'entroterra maceratese era infatti stato istituito un servizio navetta per tanti bambini desiderosi di fare sport, ma a diversi chilometri dal centro sportivo. In molti avevano aderito iscrivendo i propri figli; ora però la Regione, finanziatrice del progetto, ha chiuso i rubinetti, lasciando letteralmente a piedi decine di piccoli atleti.

Una mamma, esasperata anche dagli altri tagli in ambito sociale ha scritto una lettera a Ceriscioli, sperando nel ripristino del servizio: "Sono la mamma di due bambini - ha scritto per email Sonia Girolami al governatore - di cui purtroppo uno affetto da sindrome di Down. Le scrivo perché in questi giorni ho saputo che sono stati fatti molti tagli nel settore del sociale. Credo che dovrebbe essere l'ultimo settore che andrebbe penalizzato, lei non crede? Voglio segnalare (qui parlo anche a nome di tanti genitori della mia zona che si trovano in difficoltà come me) che avevamo il servizio del Trasporto Piccoli Atleti dove i nostri figli salivano sul pulmino partendo dal comune di residenza (per mia figlia era Pieve Torina) per essere accompagnati al centro sportivo. Anche in questo servizio ci siamo ritrovati da un giorno all'altro sprovvisti, avendo pagato ognuno il suo corso abbiamo perso anche soldi perché non tutti, come nel mio caso, hanno potuto continuare per problemi familiari come lavoro, mezzo per arrivarci e altro."

"Le chiedo cortesemente di riuscire a riattivare questo servizio - conclude la mamma - almeno magari fino alla fine dei corsi per dare la possibilità a tutti questi bambini di poter completare l'attività sportiva che ognuno di loro aveva iniziato a settembre."






Questo è un articolo pubblicato il 26-02-2016 alle 17:40 sul giornale del 27 febbraio 2016 - 2108 letture

In questo articolo si parla di sport, luca ceriscioli, pieve torina, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aubq





logoEV
logoEV