Affluente del Chienti ripristinato irregolarmente dopo i lavori sulla SS77

Foto di repertorio, Corpo Forestale dello Stato 1' di lettura 02/04/2016 - Dopo le copiose piogge delle settimane scorse ed il conseguente allagamento di alcune zone intorno all'affluente 'Vallesina' del Chienti, la Guardia Forestale ha deciso di effettuare alcuni controlli in quanto l'alveo del torrente era stato interessato da lavori di ripristino ambientale.

Sono state riscontrate, come da sospetto, diverse irregolarità di carattere penale proprio sulle modalità di ripristino del suddetto corso d'acqua che attraversa anche la città di Serravalle di Chienti. Gli interventi erano stati realizzati nell'ambito della costruzione dell'asse viario tra Marche ed Umbria (SS77 Civitanova-Foligno).

Il Corpo Forestale di Serravalle, sempre molto attento ai lavori appena citati sin dalla fase di cantierizzazione avvenuta nell’anno 2009, ha già segnalato altre varie anomalie, che vanno da violazioni riscontrate in ambito paesaggistico - ambientale, con l’accertamento della realizzazione di strade di cantiere abusive e violazioni alle norme relative all’inquinamento delle acque, alla gestione dei fanghi di lavorazione e al non corretto smaltimento dei rifiuti e delle terre e rocce di scavo, sino a controlli sulle modalità di risarcimento dei terreni espropriati e dei progetti di compensazione ambientale.

(immagine di repertorio)






Questo è un articolo pubblicato il 02-04-2016 alle 14:15 sul giornale del 04 aprile 2016 - 985 letture

In questo articolo si parla di cronaca, forestale, serravalle di chienti, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/avrU





logoEV
logoEV