Il turismo salva l'arte: serie di percorsi nell'entroterra maceratese

5' di lettura 05/04/2016 - Nel Castello di Beldiletto di Pievebovigliana è iniziato il singolarissimo progetto "Il turismo salva l’arte”.

Con il sottotitolo “Destinazione Marche e gli affreschi del castello si procederà al recupero degli antichi affreschi nelle sale del castello. Assieme a quest’iniziativa ci sono anche “Destinazione Cà Murà Padova e il restauro di un dipinto “, “Destinazione Grecia - isola di Samos&Atene e l’affresco nella Chiesa” e “Destinazione Sicilia – restauro del libro antico” (in via di definizione).

Il progetto complessivo nasce dalla consapevolezza che il restauro e il turismo operando in sinergia possono autofinanziarsi e rappresentare il volano per la ripresa economica e turistica nei piccoli borghi, ricchi di tipicità ma poco conosciuti e non sufficientemente promossi dai tour operator nazionali e internazionali.

Nelle Marche si parte venerdì 8 aprile, mentre a Cà Murà di Padova siamo partiti lunedì 4 aprile con il Trasferimento dalla Chiesa al laboratorio della tela che restaureremo, raffigurante Santi Eurosia e Stefano presente nel piccolo oratorio di Ca’ Murà. I brevi tour che partiranno nelle Marche (come a Cà Murà e in Grecia) presentano quest’importantissima particolarità: turisti italiani e stranieri saranno direttamente impegnati nel recupero della preziosa opera d’arte e al contempo visiteranno le emergenze storico-architettoniche di Matelica, San Severino e Camerino, con cene tipiche, visite a musei e alle cantine.

L’idea di realizzare questi tour è nata da Grazia Chirico restauratrice milanese, che opera da anni nel restauro di dipinti e affreschi in una regione come le Marche ricca di natura incontaminata e arte sconosciuta. “Spesso girando per le colline marchigiane e visitando borghi - spiega Grazia Chirico - io che sono nata a Milano, mi domandavo perché questi marchigiani non promuovessero il loro bellissimo territorio dell’entroterra. Non si rendono conto della grande ricchezza e quindi non ne sanno vedere il possibile sviluppo occupazionale che il suo utilizzo potrebbe dare ad un territorio in crisi anche demograficamente. Dopo aver capito che anche la mia professione avrebbe potuto giovarne di questo connubio tra restauro e turismo ho iniziato a coinvolgere alcune amiche che si occupano di turismo. Inizialmente Maria Andropoli per la Grecia e poi Carla Gallizia per Samos che hanno compreso l’originalità e unicità del progetto aderendo senza riserve. Più il progetto prendeva corpo e più riuscivamo a trovare nuovi collaboratori e appassionati come noi. Innanzitutto il dinamico Gruppo Culturale Ca’ Murà di Maserà di Padova con gli Architetti Nicola Sartorato e Giovanni Graziani, poi Chrissa Dokimaki per Atene e per il marchigiano Castello Beldiletto l’Ingegner Ruffini, Sig. Fabrizi e Giuseppe grande amante ed esperto di turismo. Tutti si sono adoperati mettendo a disposizione conoscenze professionali e contatti, senza aspettarsi alcun riconoscimento economico ma solo perché ognuno di noi crede nella riuscita di questo nuovo modo di fare turismo”.

"Abbiamo inventato e promosso un tour-model che può essere ripetuto in diverse località e che ha nel restauro di un’opera d’arte o nella realizzazione di un affresco, localizzati in piccoli borghi, il punto centrale del viaggio - continua - Intorno all’opera d’arte viene creato ad hoc un percorso per il nostro turista che potrà divertirsi gustando cene a base di prodotti tipici in luoghi inediti, potrà visitare opere e luoghi “nascosti” e soprattutto potrà toccare con mano la professione del restauro, partecipando alle fasi del recupero dei manufatti inseriti nel tour”.

Da quanto ci state lavorando? “Finalmente dopo un anno di lavoro, sogni e difficoltà varie, sono riuscita con i miei eccezionali amici a realizzare questi progetti che stanno avendo un ottimo successo ed interesse, sia tra gli operatori del settore (anche con turisti stranieri), sia tra i cittadini comuni. Può partecipare chiunque e alla fine dei nostri viaggi, Italiaturismoarte consegna un gadget, che vuole essere per il turista un ricordo della bella esperienza vissuta”.

Quanto costano questi tour? “I prezzi variano ma sostanzialmente costano qualche centinaio di euro e durano due giorni i tour in italia mentre 7giorni il tour in Grecia. Le location che ospitano i turisti sono a 4 stelle e i nostri turisti sono sempre accompagnati e guidati da persone esperte e preparate. Altra particolarità dei nostri tour è la possibilità di scaricare dalle tasse il 50% del costo, in quanto la finalità principale all’interno dei nostri percorsi turistici resta il restauro e il recupero di un’opera d’arte. Quindi il turista iscrivendosi al tour di fatto finanzierà il restauro ad esso collegato e potrà detrarre dalle tasse la spesa calcolata, allegando alla dichiarazione il programma che potrà stampare dalla nostra pagina web. Un po’ il concetto di Della Valle per il restauro del Colosseo”.

Italiaturismoarte è una associazione di professionisti provenienti da diverse regioni italiane e Paesi esteri. Operano nel restauro dei Beni Culturali e nel turismo, nella formazione professionale e realizzazione di progetti per i Bandi Europei diretti. A breve partirà anche la campagna di crowdfunding denominata “frescoes@home“ che vuole portare un vero affresco italiano nelle case di tutto il mondo.

Le date dei prossimi tour a cui invitiamo a partecipare, sono le seguenti:
Destinazione Ca’ Murà - Padova e il restauro di un dipinto: 8-10, 15-17, 23-25 aprile; 29-1, 6-8, 13-15, 20-22, 27-29 maggio; 2-4, 10-12, 17-19, 24-26 giugno.
Destinazione Grecia - isola di Samos, Atene e l’affresco: 4-10, 11-17, 18-24 aprile, 25-1, 2-8, 9-15, 16-22, 23-29 maggio.
Destinazione Marche e gli affreschi nel Castello di Beldiletto: 8-10, 15-17, 23-25 aprile 29-1, 6-8, 13-15, 20-22, 27-29 maggio;2-4, 10-12, 17-19, 24-26 giugno.


   

dagli Organizzatori





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-04-2016 alle 18:54 sul giornale del 06 aprile 2016 - 862 letture

In questo articolo si parla di attualità, Pievebovigliana, Organizzatori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/avyU