Aperti per ferie i teatri di San Severino: 60 gli appuntamenti presentati

4' di lettura 11/04/2016 - Sessanta appuntamenti di vario genere, realizzati anche in collaborazione con le associazioni del territorio, nuove produzioni e, ancora, graditi ritorni come quelli dei Teatri Antichi Uniti nell’area archeologica di Septempeda e della passeggiata del Club Alpino Italiano, con successivo spettacolo all’aperto, presso l’eremo di Sant'Eustachio di Domora.

Il tutto in compagnia di straordinari protagonisti come gli attori Giulio Scarpati e Valeria Solarino e l’ex magistrato Gherardo Colombo.

Per il quinto anno torna ad alzarsi il sipario sulla rassegna estiva dei Teatri di Sanseverino “Aperti per Ferie” che, da aprile a settembre, prosegue la programmazione invernale e garantisce l'apertura dei teatri settempedani e di altri spazi per tutto l'anno. A fare da cerniera tra il cartellone invernale e quello estivo l’attesissimo spettacolo di martedì 26 aprile, alle ore 21 al Feronia in abbonamento, “Una giornata particolare” dell’indimenticabile Ettore Scola e di Ruggero Maccari con Giulio Scarpati e Valeria Solarino per la regia di Nora Venturini.

Rilevanti, come sempre, le nuove produzioni dei Teatri di Sanseverino con spettacoli originali mai allestiti “e che non saranno replicati al di fuori della città – come spiega il direttore artistico, Francesco Rapaccioni, perché concepiti per i luoghi specifici in cui sono ambientati”. Oltre al Concerto per la Repubblica (2 giugno, teatro Feronia), da segnalare: “Per queste liete stanze”, visita alla rinnovata pinacoteca civica Padre Tacchi Venturi (2 giugno ore 16 e ore 18, palazzo Manuzzini). Poi ancora “Eremi ed Eremiti” (17 luglio ore 18, eremo di Sant'Eustachio in Domora), “La stagione dell'amore” (25 luglio ore 21,30, parco Archeologico di Septempeda, Terme Romane) e “Piena di Grazia” (30 luglio ore 21,30, monastero cistercense della Madonna dei Lumi). Tutti gli appuntamenti segnalati saranno ad ingresso gratuito.

Attenzione particolare agli attesi ritorni come quello del circuito regionale dei Tau, i Teatri Antichi Uniti, curato dall'Amat e che verrà presentato nel parco archeologico di Septempeda, uno dei sette nella regione e uno dei due nella provincia, dove verranno letti brani scelti da Omero a Plotino con la partecipazione delle voci del Sognalibro e di alcuni giovani talenti del territorio: Filippo Boldrini, Paolo Moscatelli e Rebecca Valeri con l'esperto Simone Montecchia. La collaborazione con il Cai portertà tutti in un luogo assai significativo dal punto di vista ambientale e storico-culturale che verrà raggiunto a piedi con una camminata dal teatro Feronia (17 luglio).

Il coro diretto da Morena Rinaldi ha scelto, invece, i suggestivi spazi del monastero cistercense della Madonna dei Lumi per il concerto “Piena di Grazia” in cui verranno eseguite, per la prima volta, anche due laudi rinascimentali scritte proprio per la Madonna dei Lumi (30 luglio) e ritrovate nel ricchissimo fondo della biblioteca comunale “Francesco Antolisei” di San Severino. Di grande rilevanza la presenza del cinema teatro San Paolo anche nella stagione estiva con una rassegna cinematografica interessantissima con titoli nuovi a prezzi vantaggiosi. Con questa rassegna il San Paolo resta aperto fino all'estate inoltrata grazie ai molti volontari che si uniscono al direttore Alberto Vignati.

A chiusura della stagione la direzione della struttura omaggerà il pubblico proponendo con una assoluta novità: la proiezione del film muto più famoso di tutti i tempi “Il monello” di Charlie Chaplin, con accompagnamento musicale dal vivo curato da Luca Verdicchio.

Il teatro Italia tornerà invece ad ospitare la consueta rassegna “Incontri con l’Autore”, con personaggi di assoluto rilievo come Gherardo Colombo, accanto ai giornalisti Fulvio Fulvi e Maurizio Verdenelli, al vernacolista Rossano Cacciatori e agli autori per ragazzi Marco Moschini e Ivonne Mesturini. La rassegna “Altre culture” sarà invece dedicata all’India e all’Iran, due paesi di cui molto si parla. Sempre il teatro Italia sarà chiamato ad accogliere gli spettacoli che saranno messi in scena dalle scuole della città. Due i musical che verranno proposti dal Professionale, dedicato alla mitologia, e dall’Istituto comprensivo, dedicato al mondo dello spettacolo. Poi si completerà il progetto “Teatro Vietato ai Maggiori”, riservato all'Istituto comprensivo “Padre Tacchi Venturi” con proiezioni di film e incontri con gli autori. Un grande impegno di produzione: basti citare soltanto, a titolo di esempio, i cinque incontri in calendario con Marco Moschini (autore della prestigiosa casa editrice Raffaello specializzata per l'infanzia) concretizzati grazie alla collaborazione con Paolo Tacchi e la sua agenzia editoriale. Infine quella che è ormai una consuetudine: l'Arena all'aperto dei Granali che quest’estate ospita una rassegna di teatro in dialetto con tre appuntamenti di assoluto divertimento curati da Sandro Granata.








Questo è un articolo pubblicato il 11-04-2016 alle 18:53 sul giornale del 12 aprile 2016 - 639 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, san severino marche, daniele pallotta, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/avLF





logoEV
logoEV