Casa di Riposo, il PD accusa: "Speso più di quanto avevano, ora danno colpa alla Regione"

partito democratico 2' di lettura 25/05/2016 - Ecco l’ennesimo pasticcio della Giunta Pasqui, che improvvisamente, si accorge che mancano 360 mila euro per completare l’opera e che i soldi finanziati dalla Regione per il completamento non bastano. Come mai?

Nel 2011 lo stesso assessore Lucarelli ha firmato per un milione di euro che dovevano servire a completare l’opera ed ora un milione non basta più ma ci vogliono altri 360.000 euro.

Solo pochi mesi fa si parlava della imminente inaugurazione della casa di riposo, che a dire il vero era inizialmente prevista a fine 2014, ed ora improvvisamente è tutto fermo e non si sa se mai verrà finita l'opera. Come sempre la colpa è di qualcun altro; in questo caso della Regione Marche e del presidente Ceriscioli, reo, secondo Pasqui e Lucarelli, di aver fatto una visita a Camerino e di aver dato la sua disponibilità per verificare la possibilità di ricavare fondi per un ascensore che non era previsto in progetto.

La realizzazione dell’ascensore fu infatti stralciata dal progetto iniziale della casa di riposo nel 2011, con l’accettazione formale da parte del Comune che vedeva Pasqui come vice Sindaco e Lucarelli già Assessore ai lavori Pubblici. Ora invece tutto dipende da un ascensore che non era in progetto. Strano? Ma forse non tanto, considerando i trascorsi ed il presente di questa amministrazione, che non perde occasione per dimostrare un’incapacità amministrativa pressoché totale. Per quale motivo ora, dopo anni che si sta lavorando alla realizzazione del progetto della casa di riposo totalmente finanziato, il Sindaco se la prende improvvisamente con il Presidente della Regione Marche?

La manovra però per chi conosce i fatti è ben chiara infatti il Sindaco e Lucarelli nascondono la loro incapacità gestionale che ha portato ad un buco di 360.000 euro, che adesso è senza copertura. Ecco perché hanno dovuto fermare i lavori. Non si sono accorti prima che stavano spendendo più di quanto avevano? Perché non fanno un bagno di umiltà e spiegano ai cittadini, ma soprattutto agli anziani che ormai da troppo tempo attendono una sistemazione degna, gli errori che sono stati commessi?

Tanto per dare un’idea del pressapochismo basta pensare che i rappresentanti della nostra Giunta Comunale si sono presentati a chiedere 1.2000.000 euro per l’ascensore senza nemmeno il benestare della Sovrintendenza ai beni culturali che è stato richiesto ed ottenuto solo successivamente.


   

da PD Camerino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2016 alle 14:42 sul giornale del 26 maggio 2016 - 873 letture

In questo articolo si parla di politica, camerino, casa di riposo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/axjR