Casa di Riposo Camerino, passi avanti dopo l'incontro in Regione: "Servono valutazioni tecniche"

2' di lettura 01/06/2016 - La volontà politica da parte della Regione Marche di procedere al completamento dei lavori per la casa di riposo di Camerino e per la realizzazione dell’ascensore non è in discussione ed è stata ribadita con forza.

Ci sono, tuttavia, una serie di valutazioni di natura tecnica e amministrativa che la Regione stessa deve condurre ed è emersa la necessità di procedere per step. E’ questa l’estrema sintesi dell’incontro avuto martedì dall’amministrazione comunale di Camerino e dai membri del Cda di Casa Amica con l’assessore Angelo Sciapichetti e il responsabile dell’ufficio tecnico della Regione, ingegner Pompei.

“Abbiamo fissato un nuovo incontro dopo il prossimo 15 giugno – ha spiegato il sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui – questi giorni saranno necessari ai tecnici della Regione per valutare come finanziare la variante presentata per il completamento della casa di riposo. E’ stata ribadita la volontà di esserci vicini e di chiudere un capitolo importante per la nostra città ed il fatto che i lavori saranno completati non è in discussione anche da parte della nostra amministrazione comunale. Nessuna polemica o resa dei conti, quindi, come qualcuno sperava, ma solo lavoro e volontà condivisa per giungere non ad una soluzione, ma alla migliore soluzione, così da ottenere il meglio senza sprechi e senza dover rimettere mano continuamente ai progetti. Vogliamo fare le cose una volta sola e bene”.

Discorso a parte va invece fatto per quanto riguarda la realizzazione dell’ascensore, che consentirebbe all’edificio dell’ex ospedale di ospitare il centro riabilitativo Santo Stefano, altrimenti destinato a trasferirsi altrove. “Anche in questo caso – ha spiegato Pasqui – l’assessore Sciapichetti e l’ingegner Pompei hanno ribadito di avere a cuore il progetto e di averne capito l’enorme importanza. Ci sono, tuttavia, delle valutazioni da fare e la Regione stessa dovrà individuare se e da dove prelevare i fondi per l’eventuale finanziamento. Anche di questo parleremo nell’incontro previsto dopo il prossimo quindici giugno”.

Dopo quella data, così come concordato con l’assessore Sciapichetti, al fine di evitare ulteriori strumentalizzazioni politiche il cui scopo è solo quello di disturbare percorsi costruttivi, sarà convocata anche l’assemblea pubblica promessa dal sindaco Pasqui alla cittadinanza, così da illustrare definitivamente le decisioni individuate in sinergia con i tecnici della Regione Marche.

All’incontro con l’assessore Sciapichetti e l’ingenger Pompei, che si è svolto nel pomeriggio di martedì, erano presenti oltre al sindaco Gianluca Pasqui anche gli assessori Lucarelli e Mancinelli, il segretario comunale Montaruli, il presidente di Casa Amica, Vannucci, ed i mebri del cda Gamberoni e Luzi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-06-2016 alle 12:05 sul giornale del 03 giugno 2016 - 1202 letture

In questo articolo si parla di politica, camerino, comune di camerino, casa di riposo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/axC5





logoEV
logoEV