A Caldarola un viaggio nei 40 anni di opere dell'artista Nicole Gabbucci

panorama castello pallotta old cartolina caldarola 3' di lettura 25/06/2016 - Quadri, fotografie, poesie e musica dell'artista Nicole Gabbucci in mostra a Caldarola.

L'appuntamento è per il 3 luglio alle ore 17 presso Palazzo Cardinali Pallotta per la presentazione dell'esposizione. Esposizione che sarà un viaggio attraverso i 40 anni di attività dell'artista.

Nicole Gabbucci Wagenbach è un'artista internazionale, umanista e polivalente a trecentossesanta gradi. Doppia nazionalità Franco-Italiana. Nata in Belgio a Charleroi-Bruxelles dove il padre Enrico Gabbucci è membro del Consolato Italiano. Si laurea in Storia dell’Arte e Archeologa alla facoltà di Scienze Umanistiche, poi in Lingua e Civiltà italiana alla Facoltà di Lettere Moderne. Segue i corsi di arte drammatica al TNS, Teatro Nazionale di Strasburgo; il professore Bourbon la vuole preparare all’ingresso della Comédie française e far di lei la nouvelle Delphine Seyrig (anche lei alsaziana). E’ iscritta a l‘Ecole des Arts Décoratifs serale. Segue anche corsi di danza classica e moderna (Marta Graham). E’ scelta come fotomodella per l’Agence Havas e International models, e fa i primi défilés.

A vent’anni vince una borsa di studio alla Dante Alighieri di Roma e là si innammora della bellissima capitale tramite la passione di una sua amica lussemburghese. A ventidue anni è invitata al Corso per Stranieri all’Accademia “Pietro Vannucci” di Perugia e là l’Intelligentia umbra la porterà a diventare artista, onorandola di magnifiche mostre, dal Palazzo dei Priori alla Rocca Paolina di Perugia. Studia al Centro sperimentale cinematografico di Roma e a Cinecittà per preparare la sua tesi di laurea su “La Donna Felliniana” e un saggio sul proletariato in Pasolini. Lavora con dei giovani registi brasiliani e viene fotografata dei più famosi fotografi della capitale. Partecipa ad alcuni Caroselli (Coca-Cola, Snia Viscosa e Bière Perle). Lavora con Fellini in Roma e Carmelo Bene in Salomè. In questi anni fa la spola tra Strasburgo, Parigi, Perugia e Roma, dove si stabilisce definitivamente nel 1977, con il padre e la figlia, dopo la morte della mamma (deceduta per le conseguenze di un violento scippo subito davanti alla Galleria Remo Croce). Si diploma, in seguito, in Decorazione all’Accademia di Belle Arti di Roma. Artista poliedrica, esprime la sua esteticità attraverso pittura, fotografia, moda, gioielli, poesia, teatro, performance e musica.

Legata ai siti dove vive: Roma, Umbria, Marche e Parigi. Ha creato numerose cartelle di incisioni e litografie, alcune acquerellate a mano, accompagnate da versi suoi o di poeti famosi insieme a recensioni di illustri critici. Sue, anche, varie litografie, serigrafie e libri d’artista. Il suo stile è estremamente personale e raffinato; predilige i lavori ad inchiostro di china ed écolines su carta con spruzzi d’oro e d’argento, arricchite da preziosi collages di fiori, nastri, strass e gemme, con tematiche molto diverse: la natura, il paesaggio, i fiori, gli alberi, il mare e le conchiglie che riflettono la sua indole armoniosa e serena. Ovviamente è anche un’ecologista ante litteram; crea fotografie simboliche con l’intento di proteggere il mare, la terra, gli alberi e i fiori. Tra le sue passioni vi è anche l’affascinante mondo del Medioevo che fa rivivere con Cavalieri, Dame e Madonne, piene di grazia. Attraverso la fotografia, invece, può far rivivere il suo grande amore per il teatro ed il cinema (che ha dovuto abbandonare con profondo rammarico), dsando un’interpretazione sublime delle eroine che ha nel suo cuore: La Dame aux Camélias, Madame Butterfly, Carmen, Francesca da Rimini, Silvia di Leopardi e le incantevoli Muse greco-romane. Al suo attivo più di cinquanta personali in tutta Europa.


   

dagli Organizzatori





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-06-2016 alle 15:50 sul giornale del 27 giugno 2016 - 765 letture

In questo articolo si parla di cultura, caldarola

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/ayxt





logoEV
logoEV