Polemica Delpriori-Canil sullo stadio: ecco le email mancanti sul manifesto di 'Per Matelica'

Stadio Matelica 3' di lettura 13/09/2016 - Per completezza, in merito alla polemica sui lavori allo stadio, pubblichiamo le ultime due email nella corrispondenza tra Canil e Delpriori non apparse sul manifesto appeso a Matelica nelle ultime ore.

Si tratta di un cartellone nel quale viene esposto un botta e risposta avvenuto tra il sindaco di Matelica Alessandro Delpriori ed il presidente del Matelica Calcio Mauro Canil (leggi). Questi di seguito sono gli ultimi due messaggi scambiati tra i due.

Mauro Canil ha replicato così all'attacco del sindaco: "Gentile Sig Sindaco, non è mia intenzione replicare alla considerazione che ha di me - scrive il presidente del Matelica Calcio - un Suo giudizio personale che, per completezza, ha avuto piacere di condividere all’interno di una discussione volta ad organizzare un evento cittadino e non mio privato. Per trasparenza nei confronti dei Presidenti delle altre associazioni sportive, allego la vecchia convenzione e quella attualmente in essere. In base ai vecchi accordi e come accade anche per altre società sportive, il Comune versava un contributo gestionale di € 34.160,00 annui, per 2 spogliatoi per i giocatori, uno spogliatoio arbitri e un’infermeria e relative utenze. Con l’attuale convenzione, il contributo per l’equilibrio gestionale è stato portato a € 44.000,00 annui, a fronte di 8 spogliatoi in aggiunta in più (di cui 6 di nuova costruzione e 2 già esistenti c/o il Tennis Club ed inseriti in base ai nuovi accordi) e relative utenze. Vorrei ricordare che l’importo complessivo per la realizzazione di tutte le opere citate nella convenzione è di circa € 800.000,00, sostenute dalla S.S. MATELICA CALCIO. Premesso che siamo ancora in attesa di ricevere la lettera del 6.09.2016 (lettera in cui il sindaco chiedeva un incontro per discutere dell'inaugurazione del campo, ndr), ribadisco che non appena avremo delineato il programma dell’inaugurazione, avremmo piacere di incontrarLa per pianificare il Suo intervento istituzionale."

Infine il sindaco di Matelica ha risposto con questa mail: "Gentile Sig. Canil, grazie dei chiarimenti. Leggo che la vecchia convenzione è stata redatta il 23/06/2010 e che fu stipulata tra il Comune e la Polisportiva Junior che aveva presidente Sigismondo Mosciatti - replica Delpriori - Apprezzo lo sforzo di non cadere in conflitto di interessi, ma mi dovrebbe cortesemente ricordare chi era vicesindaco e assessore allo sport a quella data. La prima convenzione, infatti, dava alla sportiva 33.800 € annui senza chiedere alcun rendiconto delle spese, mentre questa volta un motivo per elargirle 660.000€ c'è."

Per quanto riguarda i destinatari delle mail, inoltre, sembra che fin dalla prima missiva inviata online dal Comune di Matelica, fossero inserite anche le varie associazioni sportive cittadine.

L'inaugurazione, al di là delle polemiche delle ultime ore, dovrebbe tenersi ad ottobre con ospite speciale il presidente del Coni Giovanni Malagò. Il Matelica Calcio nel frattempo ha già onorato il nuovo sintetico con una bella vittoria in rimonta per 3 a 2 ai danni della Jesina (leggi). Restano da completare invece i nuovi spogliatoi: la consegna dei lavori è prevista per dicembre.






Questo è un articolo pubblicato il 13-09-2016 alle 21:15 sul giornale del 14 settembre 2016 - 3338 letture

In questo articolo si parla di stadio, politica, matelica, polemica, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aA0Q