Pareggio tra Matelica e Castelfidardo, Clementi: "Per vincere dovevamo fare di più"

Aldo Clementi 1' di lettura 26/09/2016 - Pareggio interno del Matelica con il Castelfidardo nella gara di domenica 25 settembre.

0 a 0 e rammarico per la squadra di mister Clementi che avrebbe potuto tranquillamente vincere la quarta gara consecutiva (leggi). "E' andata bene se analizziamo quei due minuti in cui l'avversario ha avuto due grandi occasioni - ha detto Clementi a fine match - Abbiamo cercato di fare il possibile, ma è stata una partita veramente difficile perché il Castelfidardo è una squadra che si difende molto bene. Per superare questa organizzazione data da mister De Angelis alla sua squadra dovevamo fare di più. Abbiamo fatto tanto possesso palla, ma non è servito."

Nel secondo tempo l'inserimento di Pera ha sicuramente dato maggiore peso all'attacco, ma il tridente che si è venuto a formare con Galli ed Esposito non ha dato i suoi frutti. "Pera e Galli sono due punte centrali, ma in quel momento per farli giocare con Esposito l'unica soluzione era mettersi a tre davanti con Pera largo a destra - ha spiegato Clementi - Dopo abbiamo inserito D'Orazio e ci siamo disposti addirittura a 4. Cerchiamo di far valere le caratteristiche dei nostri giocatori, ma a volte per dare equilibrio c'è qualcuno che si sacrifica con grande umiltà."

Insomma una pareggio che ha rispecchiato quanto visto nei 90 minuti. "Per la quantità di gioco oggi meritavamo la vittoria, ma per le palle gol no - ha concluso Clementi - Probabilmente l'anno scorso questa partita l'avremo persa".






Questo è un articolo pubblicato il 26-09-2016 alle 13:59 sul giornale del 27 settembre 2016 - 722 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, calcio, castelfidardo, serie d, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aBBa