La miss matelicese Ilenia Bravetti sui set dei due cinepanettoni di Boldi e De Sica. L'intervista

Ilenia Bravetti 2' di lettura 14/10/2016 - Ilenia Bravetti, 21enne matelicese, oramai la conosciamo bene per la sua scalata verso Miss Italia nel 2015 dove ha raggiunto la serata finale assieme alle 33 finaliste, superando anche la prima selezione dei giudici (leggi)

La bionda dagli occhi azzurri però ha incantato anche sui set dei due cinepanettoni in uscita in programma per il prossimo Natale partecipando come comparsa. Sul set insieme a Massimo Boldi nel film “Un Natale al Sud” e con Christian De Sica per “Poveri ma ricchi”.

Abbiamo incontrato Ilenia per un’intervista pochi giorni dopo le sue riprese. A lei abbiamo chiesto come ha avuto l’opportunità di finire sul set: “Ringrazio Giulia Rizzardi della Giulia Fashion Events di Teramo per avermi dato l’opportunità di iniziare come prima esperienza sul set firmato Endemol per una fiction dal nome “Scomparsa”, che mi ha portato poi successivamente sui set dei due cinepanettoni”.

Questa è la prima esperienza che fai sul set? “Si, è la mia prima volta su un set cinematografico”.

Come ti immaginavi che fosse il lavoro di montaggio cinematografico prima di conoscerlo personalmente? E quale aspetto ti ha colpito di più? “Non mi sarei mai immaginata la mole di lavoro dietro alla costruzione di un film e tutto ciò che riguarda la parte logistica e l’organizzazione fatta da tantissime persone. L’impegno è veramente importante. La cosa che mi ha colpito di più è il perfezionismo di chi lavora nella costruzione della pellicola e quando una cosa non riesce al cento per cento viene fatta di continuo fino ad arrivare alla perfezione voluta.”

Ritieni che l’esperienza ti abbia formato caratterialmente? “Si, assolutamente. Tutti i giorni dovevo spostarmi da Roma fino al set, non proprio al centro della città, dovendo contemporaneamente organizzarmi la giornata e acquisire una capacità di adattamento non indifferente. Fortunatamente ho trovato nell’ambiente di lavoro persone molto disponibili e un’ottima accoglienza.”

La pellicola cinematografica potrà essere in futuro un lavoro per te? Oppure ti concentrerai su altro? “Ti rispondo dicendoti che sono onoratissima di aver partecipato alle comparse su film come questi, dove lavorano attori di un certo calibro, tuttavia voglio portare avanti e concludere i miei studi con la speranza di trovare un lavoro coerente con la mia futura laurea. Detto ciò non voglio chiudere la porta a nessuna possibilità futura, tantomento a questa!”






Questa è un'intervista pubblicata il 14-10-2016 alle 17:09 sul giornale del 15 ottobre 2016 - 3804 letture

In questo articolo si parla di matelica, intervista, cross

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aCkF





logoEV
logoEV