Alla Maratona di New York nel nome di Pieve Torina: "Ogni singolo metro sarà dedicato al mio paese"

Elisabetta Pontieri 1' di lettura 04/11/2016 - Elisabetta Pontieri (nella foto) è nata e cresciuta a Pieve Torina, uno dei comuni più colpiti dal terremoto dei giorni scorsi.

La casa dove vive la sua famiglia è inagibile e sua madre e suo fratello hanno trovato accoglienza sulla costa insieme a molti dei 1500 abitanti di questo piccolo centro dell'Alto Maceratese.

Domenica 6 novembre, Elisabetta sarà al via della Maratona di New York, la maratona più famosa del mondo: "Doveva essere il regalo per il mio compleanno, è la mia prima esperienza e l'aspettavo con tanta emozione. Ma ora più che mai, ogni singolo passo di questi 42,195 chilometri sarà dedicato al mio paese. Perchè la strada della riscostruzione forse sarà lunga, ma anche nei momenti di crisi non bisogna mai smettere di pensare al traguardo. Sono qui per dire con forza che il futuro non crolla e forza Pieve Torina!".

Intanto continua un'altra gara di solidarietà, ovvero la raccolta fondi avviata dal Comune di Pieve Torina. Ecco l'IBAN per le donazioni: IT 75 U 06055 69080 000000001554. BIC: BAMAIT3AXXX INTESTAZIONE CONTO: Comune di Pieve Torina. CAUSALE: EMERGENZA TERREMOTO 2016.


   

di Giovanni Maria Pontieri
redazione@viverecamerino.it





Questo è un articolo pubblicato il 04-11-2016 alle 18:45 sul giornale del 05 novembre 2016 - 4147 letture

In questo articolo si parla di terremoto, maratona, sport, new york, pieve torina, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aC8k





logoEV
logoEV