Forza Italia incontra Tolentino e San Severino: presente anche l'ex ministro Gelmini

3' di lettura 13/11/2016 - Doppio incontro degli onorevoli di Forza Italia Maria Stella Gelmini, Marco Marin e Remigio Ceroni, con le popolazioni terremotate di San Severino e Tolentino, alla presenza di rappresentanti del mondo produttivo, dei sindaci Rosa Piermattei e Giuseppe Pezzanesi, altri amministratori ed autorità civili e religiose locali.

Decreto post terremoto, emergenza, cratere ed edilizia scolastica come priorità, i temi trattati. Ha affermato l'onorevole Marco Marin, vicepresidente della commissione Istruzione al Senato: “Chiederemo la sospensione dalle tasse per almeno 24 mesi, pensiamo alla situazione difficile vista a Tolentino e San Severino, pensare alle scuole significherebbe dare un segnale importante alle famiglie”.

L'ex ministro Maria Stella Gelmini ha analizzato le criticità dell'emergenza attuale: “Di fronte a questa tragedia non c'è colore politico, ma predominano la necessità e l'urgenza di fornire risposte ai cittadini, noi abbiamo dato la nostra disponibilità per migliorare il decreto. In Italia il patrimonio scolastico è vetusto e spesso non si fa manutenzione, occorre partire da una ricognizione sullo stato degli immobili per aggiornare l'anagrafe dell'edilizia scolastica e destinare le risorse in base alle priorità dell'emergenza. Molti sindaci mi hanno segnalato le eccessive lungaggini previste dal nuovo codice degli appalti. Tra questa gente ho visto la caparbietà e la determinazione nel voler risolvere i problemi per ripartire”.

Il senatore Remigio Ceroni si è soffermato sulle prossime sfide che attendono i parlamentari, nel sensibilizzare il parlamento ed il governo sull'emergenza post-terremoto: “Al di fuori delle Marche il terremoto non viene percepito dagli altri nella sua gravità, dopo che si spengono i riflettori, le persone restano sole nella loro disperazione, siamo al punto zero, dopo le ultime devastanti scosse. I prossimi quindici giorni saranno decisivi, perchè il primo decreto legge approvato lo scorso 17 ottobre sarà discusso insieme al nuovo decreto legge appena pubblicato l'altro giorno, inserendolo con un maxi emendamento nel primo. Siamo preoccupati per il ritardo nell'individuazione dell'area del cratere, questo è un sisma molto più forte del 1997. Dobbiamo ripartire dal ricostruire le scuole, sinora i soldi spesi per la messa in sicurezza sono un semplice effetto vernice, che non ha influito sulla struttura. Insieme a Maria Stella Gelmini e Marco Marin lavoreremo in parlamento per tutelare le Marche, perchè i problemi sono tantissimi. La mobilità forzata delle persone verso la costa, mette in difficoltà l'economia locale, che rischia di essere disintegrata, oltre al dramma personale di migliaia di persone che hanno perso la casa”.

Ceroni si è soffermato sul problema degli alloggi lanciando la proposta di acquistare quelli invenduti, da parte dello Stato: “Un altro problema è quello dell'acquisto di moduli abitativi, per cui ci vorranno tra i sei e gli otto mesi, ho proposto che lo Stato acquisti gli immobili invenduti per dare sistemazione provvisoria a tante famiglie, che dopo si potrebbero usare come case popolari, un impegno che porteremo in parlamento. Occorre accelerare i tempi, i cittadini stanno vivendo una crisi di fiducia, certi immobili non li ricostruiremo più. Mi preoccupano le risorse, sono stati inseriti nei due decreti un miliardo e duecento milioni, che potranno bastare a malapena per l'emergenza. Il sisma del 1997 è costato tredici miliardi di anni, qui i danni sono di molto peggiori. Dobbiamo ripartire dall'edilizia scolastica, che per un'amministrazione comunale deve essere al primo posto. Su 27 milioni di euro disponibili per le scuole, i sindaci marchigiani ne hanno spesi soltanto 18, 11 milioni sono tornati indietro”.

Per Barbara Cacciolari, vicecoordinatore regionale di Forza Italia: “Dobbiamo guardare avanti e pensare al futuro, specie ai nostri giovani perchè il futuro sono loro, il primo passo è garantire loro la serenità nel posto dove studiano. L'itis Divini di San Severino è un'eccellenza formativa del territorio che va sostenuta”.


   

da Forza Italia Marche







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-11-2016 alle 19:45 sul giornale del 14 novembre 2016 - 1039 letture

In questo articolo si parla di forza italia, politica, tolentino, san severino marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aDpM





logoEV
logoEV