Grana Padano per gli sfollati di San Severino grazie alla Tigamaro di Tolentino

03/12/2016 - Come primo gesto a favore dei propri dipendenti, rimasti senza un tetto o ritrovatisi comunque con la casa danneggiata dal terremoto, avevano aperto le porte dell’azienda per garantire ospitalità, in piena emergenza, alle proprie maestranze.

Adesso i titolari della Tigamaro di Tolentino, azienda pellettiera che conta più di cento addetti e che è nota per la propria produzione ma anche per quella che viene realizzata nello stabilimento per grandi marchi come Prada, Armani, St. Laurent, Mont Blanc, Ralph Lauren; hanno fatto di più consegnando, grazie al consorzio Grana Padano, ben cinque quintali di formaggio ai terremotati di San Severino Marche e di Tolentino. Alla singolare donazione, fatta dal titolare della Tigamaro, Luca Bortolami, ha preso parte anche il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei. Presenti all’evento pure il funzionario del consorzio Grana Padano, Roberto Fochi, e Oriana Forconi, titolare di Multiradio che ha collaborato a tutta l’operazione organizzando una diretta sulle frequenze dell’emittente tolentinate condotta da Giusi Minnozzi e Luca Eboli.

L’imprenditore Bortolami dopo la prima scossa di terremoto, vedendo arrivare in azienda i propri lavoratori che, seppur rimasti senza una casa, hanno dimostrato fin da subito la grande voglia di ricominciare, ha fatto acquistare dei materassini e attrezzato la fabbrica in parte come dormitorio mettendo a disposizione docce, cucina e dispensa. Una volta terminati i turni la Tigamaro così per giorni si è trasformato in un tetto sicuro per le maestranze e le loro famiglie costrette, altrimenti, a soluzioni alternative difficili da trovare vista l’emergenza. Con l’aiuto ai terremotati settempedani la Tigamaro ha però fatto anche di più dimostrando che anche nelle nostre aziende del territorio batte un cuore grande grazie al quale sarà più facile per tutti ripartire.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-12-2016 alle 15:17 sul giornale del 05 dicembre 2016 - 1164 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEfg