Serie D: il Pineto di Cacciatore ferma il Matelica

18/12/2016 - Serviva una vittoria ed invece alla fine i ragazzi di mister Antonio Mecomonaco si devono accontentare di un solo punto dopo la sfida casalinga con il Pineto.

Al Comunale di località Boschetto tanti applausi ad inizio partita per l'ex Cacciatore (premiato anche con una targa dal presidente Mauro Canil, nella foto), giocatore simbolo del primo Matelica in serie D che Amaolo decide di far partire dalla panchina. I biancorossi scendono invece in campo con Rosania dal primo minuto in coppia con Gilardi davanti a Marcantognini e il trio d'attacco Esposito-Pera-Baldinini.

Parte meglio la squadra di casa che al 12' si rende pericolosa con un tiro di Bartolini dal limite. Al 21' ci riprova Baldinini che, servito da Rosania dopo un rimpallo in area, stoppa e tira, ma trova solo la deviazione del difensore ed il calcio d'angolo. Dieci minuti dopo clamorosa palla gol per gli ospiti. Il Matelica inizia a spegnersi ed il Pineto, presa fiducia, spinge in avanti: ne approfitta Palumbo che in area da solo avanti a Marcantognini la calcia di un nulla al lato. Bello il triangolo con Logoluso, ma il numero 10 abruzzese non è altrettanto reattivo a pochi metri dalla porta. Il ritmo della gara si affievolisce ed ecco che iniziano a pesare le giocate dei singoli. Al 34', infatti, Esposito trova la traversa dopo un bel tiro a giro su punizione. Sarà l'ultima emozione del primo tempo.

Nella seconda frazione di gara il Pineto prende coraggio ed inizia a pressare alto il Matelica. Al 55' è l'Esposito degli ospiti, Francesco ex del Matelica, a dare l'illusione del gol ai suoi; servito in posizione defilata infatti fa partire un missile che finisce a lato di un nulla smuovendo la rete e facendo esultare invano i compagni. Passati venti minuti la squadra di casa decide di accelerare. Con l'ingresso di Boldrini, i matelicesi trovano maggiore vivacità in attacco ed al 75' sfiorano il vantaggio con un cross proprio del neo entrato sfruttato da Moretti: la deviazione in scivolata c'è, ma la potenza no. 0 a 0 e palla in mano a Mazzocchetti. All'86' altra palla gol per i locali non sfruttata da Pera. L'attaccante riceve un buon pallone ancora dalla corrente Boldrini, ma al momento del tiro la apre troppo sul secondo palo. Nel finale c'è tempo anche per un ulteriore cross di Boldrini ed un ulteriore tiro a lato di Pera, questa volta però di testa. Non ci saranno altre occasioni: 0 a 0 il risultato finale dopo 3 minuti di recupero.

Amaro in bocca per il Matelica, ottimo punto in trasferta per il Pineto di Amaolo. Si torna in campo l'8 gennaio: il Matelica affronterà l'Alfonsine e sarà costretta a vincere per non allontanarsi dalla testa della classifica.

MATELICA - PINETO 0 - 0

MATELICA: Marcantognini, Candolfi, Bartolini, Borgese (80' Perfetti), Rosania, Gilardi (85' Lispi), Baldinini (69' Boldrini), Moretti, Pera, Esposito, De Cerchio. (A disp.: Rivosecchi, Dano, Mingucci, D'Orazio, Di Pinto, Frinconi). All. Mecomonaco.

PINETO: Mazzocchetti, Maloku, Di Rosa, Mariani, Pomante, Pisani, Emili (82' Ciarcellutti), Logoluso, Ganci (61' Cacciatore), Palumbo (80' Stacchiotti), Esposito. (A disp.: Parente, D'Antonio, De Leonibus, Assogna, Rachini, Tine). All. Amaolo.

Arbitro: Cascella di Bari

Ammoniti: 17' Palumbo (P), 45' Esposito F. (P), 47' De Cerchio (M), 62' Mariani (P), 80' Logoluso (P).

Classifica: Fermana 35, San Nicolò 34, Vis Pesaro 33, Vastese 33, Matelica 31, Sammaurese 28, Olympia Agnonese 27, Jesina 23, Monticelli 22, Campobasso 22, San Marino 21, Civitanovese 19, Alfonsine 17, Pineto 17, Romagna Centro 17, Castelfidardo 17, Recanatese 15, Chieti 1.






Questo è un articolo pubblicato il 18-12-2016 alle 16:47 sul giornale del 19 dicembre 2016 - 1295 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, calcio, pineto, serie d, Riccardo Antonelli, articolo, matelica - pineto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEL6