Terremoto: il Comune di San Severino fa il punto sulla sospensione dei tributi

tasse|soldi|contributi| 1' di lettura 17/12/2016 - Il Comune di San Severino Marche ricorda che ai sensi del Decreto del ministero dell’economia e delle finanze del 01/09/2016 ( pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 207 del 05/09/2016) sono sospesi i termini dei versamenti e degli adempimenti tributari sino al 30/09/2017 (termine così prorogato con la conversione in Legge del D.L. n. 189/2016).

Tale sospensione opera a favore delle persone fisiche e giuridiche, che alla data del sisma avevano la residenza, ovvero la sede operativa, nel territorio dei Comuni, di cui all’elenco riportato nell’allegato 1 del Decreto, integrato con ulteriore elenco approvato con Ordinanza n . 3 della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Commissario del Governo per la ricostruzione del 15/11/2016 fra cui rientra il Comune di San Severino Marche. Si ricorda, inoltre, che i fabbricati ubicati nel territorio del Comune di San Severino Marche distrutti o oggetto di ordinanza sindacale di sgombero sono esenti dall’applicazione dell’Imposta Municipale Propria I.M.U. (art. 13 D.L. 06.12.2011 n. 201, convertito in L. 2014/2011) e dal tributo per i servizi indivisibili TASI ( art. 1, comma 639, della L. 147/2013) a decorrere dalla rata scadente il 16 dicembre e fino alla definitiva ricostruzione o agibilità dei fabbricati stessi e comunque non oltre il 31 dicembre 2020.

La rata del 16 dicembre 2016 è regolarmente dovuta per gli immobili dichiarati agibili di proprietà dei contribuenti non residenti nei comuni inclusi negli elenchi sopra richiamati, in allegato si riportano le relative istruzioni operative.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-12-2016 alle 13:35 sul giornale del 19 dicembre 2016 - 2409 letture

In questo articolo si parla di economia, tasse, san severino marche, soldi, Comune di San Severino Marche, contributi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEKx