Sorpresa all'evento organizzato al palasport di Camerino: in arrivo un campus da 400 posti grazie al Trentino (foto)

4' di lettura 23/12/2016 - Nella giornata dedicata alla popolazione con la festa al Palasport Universitario Orsini, organizzata dal comune insieme al Cus, il regalo più bello lo hanno ricevuto la città e la sua Università di Camerino.

Si tratta di uno studentato di 400 posti, un altro campus che sarà allestito in una zona prossima a quello già esistente alle porte della città e che è stato donato dalla Provincia Autonoma di Trento con il sostegno di quella di Bolzano e del Tirolo.

Il progetto è ancora da pianificare, ma dovrebbe consistere in palazzine antisismiche capaci di ospitare dai 50 a 60 studenti l'una. Ad annunciare questa bella notizia, come forte segnale di continuità per l’ateneo camerte, è stato lo stesso commissario Vasco Errani, intervenuto alla festa “Tutti insieme inaspettatamente”, insieme al ministro agli affari regionali e le autonomie Enrico Costa, al capo della Protezione Civile Curcio e altre autorità regionali, civili, politiche e religiose, oltre ai rappresentanti di tutte le forze dell’ordine e delle associazioni che stanno adoperandosi nel sostegno e nella fase dell’emergenza del post terremoto.

“Ci siamo presi questo impegno di metterci a disposizione per l’Università di Camerino – ha detto in un video messaggio il presidente della provincia di Trento Ugo Rossi – come ci ha chiesto il commissario Errani e cercheremo di fare del nostro meglio per realizzare queste strutture per una città e un'università storica ed importante che non può rallentare il proprio corso. E’ un gesto che viene da una terra che vuol essere solidale ed un regalo di Natale”.

Una sorpresa che spiazzato e commosso tutti. “Sono molto emozionato – ha ringraziato il rettore di Unicam Flavio Corradini – ed anche molto felice per questo segnale di vicinanza. La mia felicità è quella di tutto l’ateneo, di studenti, docenti e personale in generale”.

In un palasport gremito, il pomeriggio è stato condotto da Marco Moscatelli e l’ex Miss Italia 2006, la trentina Claudia Adreatti. Quest’ultima legata alle Marche e a Camerino proprio tramite gli atenei, quello di Camerino, dove si è laureato suo padre e quello di Urbino, che visto laurearsi la mamma. “E’ commovente – esordisce Claudia Andreatti – è una serata molto diversa da quelle che solitamente conduco e assolutamente più sentita, perché le Marche sono una terra meravigliosa, che conosco da amica della Regione, perché ci vengo spesso per amicizia, per lavoro e arrivo con uno spirito vicino alle famiglie colpite dal sisma. Per il resto ancora non mi capacito e ringrazio il cielo perché nessuno ha perso la vita come è successo in altre situazioni simili. Un’occasione per stare insieme e farci gli auguri di Natale e sorridente, sperando in tempi migliori per tutti.”

A fare gli onori di casa il sindaco Gianluca Pasqui, che ha poi accolto e premiato il ministro Enrico Costa. Il governatore delle Marche Luca Ceriscioli ha sottolineato la vitalità dei comuni segnati dal sisma, che hanno organizzato 150 eventi, che costituiscono un forte segnale di continuità e di unità nell'affrontare questo momento, dove sta già iniziando la ricostruzione leggera.

Dopo le premiazioni alle autorità presenti, lo show canoro della Iena Andrea Agresti accompagnato dalla band 4Ever. “Siamo stati invitati per portare un po’ di allegria – dice la Iena Agresti – se di allegria possiamo dire in un momento come questo. Era meglio se fossi venuto per un’altra circostanza. Siamo vicini al Natale e con la mia band 4Ever con cui giriamo l’Italia, cerchiamo di far sorridere le persone con uno spettacolo di musica nazional popolare. E’ una cosa incredibile che eventi come il terremoto si ripetano nel tempo. Sono stato tempo fa a L’Aquila ed è stata una tragedia arrivare sul posto. Poi passare e vedere distrutta la zona che accoglie gli studenti ti colpisce al cuore. Si spera che queste cose non succedano più”.

La voce di Marta Porrà ha accompagnato e concluso la serata, trascinando il pubblico nell’inno di Mameli finale. Per i terremotati presenti e le loro famiglie anche un omaggio da parte della catena di supermarket Eurospin, che ha risposto con grande generosità a questo gesto di augurio natalizio.

Al termine della serata Miss Claudia Andreatti, sulla strada del ritorno, è stata ospitata all'Hotel San Crispino a Trodica di Morrovalle, dove alloggiano molti sfollati di Camerino e di altri centri dell'entroterra, a cui ha dedicato un bel sorriso.

(sotto alcune foto dell'evento, clicca sulle immagini per ingrandire)


di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it







Questo è un articolo pubblicato il 23-12-2016 alle 10:28 sul giornale del 24 dicembre 2016 - 1468 letture

In questo articolo si parla di terremoto, spettacoli, camerino, angelo ubaldi, trentino, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEWW