Lutto a San Severino: è morto il Cavalier Ferroni. Nel 1943 fu deportato in Germania

1' di lettura 24/12/2016 - Si è spento, all’età di 96 anni, il cavalier Umberto Ferroni, già presidente della sezione settempedana dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci e per lunghi anni alla guida del Corpo filarmonico bandistico “Francesco Adriani” di cui, dal 2013, ne era divenuto presidente onorario.

Figura di spicco della Democrazia Cristiana settempedana era stato anche consigliere comunale e aveva ricoperto diversi altri incarichi. Era stato anche membro della direzione nazionale della Coldiretti e per lunghi anni aveva diretto la federazione locale degli agricoltori.

Durante la seconda guerra mondiale, dal 1943 al 1945, era stato deportato in Germania dopo essere stato catturato a Pola nel settembre del 1943. Finì nel campo di concentramento di Wuppertal, la città della cremagliera, dopo essere passato per Bonn e Colonia. Nel giugno del 2000 era stato insignito della medaglia di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri. I funerali si svolgeranno domenica( 25 dicembre) alle ore 14 nel tendone della chiesa di Santa Maria della Pieve.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-12-2016 alle 12:17 sul giornale del 27 dicembre 2016 - 940 letture

In questo articolo si parla di cronaca, san severino marche, ferroni, Comune di San Severino Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEYV