Messa di Natale all'hotel Holiday di Porto Sant'Elpidio per gli sfollati

26/12/2016 - Il Vescovo di Fermo monsignor Luigi Conti ha celebrato la messa di Natale per i terremotati presso l'hotel Holiday di Porto Sant'Elpidio.

Il vescovo durante l'omelia ha detto che il terremoto di agosto ed ottobre gli ha fatto ritornare ricordi tristi di venti anni fa quando l'alto maceratese fu lesionato dal terremoto del 1997 (all'epoca era Vescovo di Macerata). Mons. Conti durante la stagione estiva faceva spesso dei giri per Ussita, Visso, Pieve Torina e Pievebovigliana e ha sostenuto che vedere questi paesi gravemente lesionati e nello stesso tempo deserti è stato davvero molto triste. Il vescovo ha dichiarato che anche alcuni paesi della diocesi che presiede attualmente hanno subito dei forti danni per causa del terremoto. Inevitabile l'appello alle istituzioni di fare presto per aiutare i terremotati a riprendere le loro vite e a tornare nelle loro terre natali.

"Questo Natale oggettivamente è diverso dal solito, meglio dire triste per i terremotati che sono costretti a dormire presso le strutture alberghiere della costa, però non bisogna rinunciare a festeggiare la Natività perché non è buio per sempre e una luce è sempre presente" ha spiegato il vescovo Conti.

La Messa è stata animata dalla musica e dai canti del "Coro della Corva" di Porto Sant'Elpidio e alla fine della celebrazione il vescovo si è un pò trattenuto con i terremotati presenti per fare loro gli auguri di Buon Natale.


di Giovanni Maria Pontieri
redazione@viverecamerino.it







Questo è un articolo pubblicato il 26-12-2016 alle 16:44 sul giornale del 27 dicembre 2016 - 779 letture

In questo articolo si parla di attualità, pieve torina, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEZO