Ussita: la jesina Csg Facility dona un dehor, prima nuova struttura dopo il terremoto

Il Focotto donato dalla Csg jesina a Ussita 2' di lettura 26/12/2016 - In piazza Cavallari, posizionato Focotto, riscaldato e dotato di wi-fi. Il presidente Stronati: "Un luogo per la speranza di normalità della comunità". Il sindaco Rinaldi: "Un simbolo per la nostra voglia di ripartire".

Con il suo calore proverà a riscaldare la comunità di Ussita (Mc), ferita dal sisma. Focotto è un dehor riscaldato, donato dalla Csg Facility Management al Comune di Ussita e inaugurato in piazza Cavallari alla presenza del sindaco Marco Rinaldi, che ha sottolineato come questa sia “la prima struttura nuova dopo il terremoto che chi ha colpito”.
Con un design innovativo, il dehor, ideato dall'imprenditore jesino Carlo Capecci, è dotato di wi-fi gratuito e di webcam sulla piazza. E’ uno dei prodotti di Csg, la più grande cooperativa di facility marchigiana, 700 addetti, specializzata in servizi di pulizie, manutenzione, giardinaggio, logistica, trasporto nelle Marche, Umbria e Abruzzo. “Chi come noi fa cooperazione, fa solidarietà, fa economia circolare, fa viaggiare emozioni e sogni – ha commentato il presidente di Csg Facility, Massimo Stronati - e allora abbiamo deciso di contribuire a riaccendere fiducia e voglia di ripresa in chi soffre per le cause del sisma. Il consiglio di amministrazione di Csg ha deciso di donare Focotto, un dehor dotato di un innovativo sistema di riscaldamento per vivere gli spazi aperti anche nei periodi meno caldi dell’anno. Liberamente ispirato alla fumante caffettiera Bialetti, Focotto invece del caffè fa gorgheggiare una fiamma, mentre il suo volume ottagonale, quale simbolo sacro della connessione tra terra e cielo, diviene luogo di incontro e condivisione. Lo abbiamo donato alla comunità di Ussita, in provincia di Macerata, cittadina divenuta interamente zona rossa nel post sisma, dove tutto è da ricostruire, da ripensare, sperando che possa diventare un luogo per la speranza di normalità. Gli ultimi eventi sismici hanno scosso profondamente il territorio e gli animi della popolazione marchigiana e non solo, ma la solidarietà che contraddistingue gli italiani tutti, a volte riesce ad alleviare l’immenso dolore”.
E’ un simbolo della nostra voglia di ripartire – ha detto il sindaco Rinaldi -, è la prima struttura che viene inaugurata qui dopo il dramma del terremoto. Per noi è un segno di speranza e proprio qui potremo fare il prossimo Consiglio comunale a fine dicembre”.
All'inaugurazione del dehor, Antonio Mastrovincenzo, presidente Assemblea legislativa delle Marche, l'assessore regionale alla Protezione civile, Angelo Sciapichetti, l'onorevole Emanuele Lodolini, il consigliere regionale Francesco Micucci e il presidente della Provincia di Pistoia e sindaco di Monsumano Terme, Rinaldo Vanni, che ha fatto una donazione ad Ussita. Con loro anche il direttore di Csg, Francesca Capecci, e il direttore di Confcooperative Marche, Mauro Scattolini.








Questo è un articolo pubblicato il 26-12-2016 alle 19:12 sul giornale del 27 dicembre 2016 - 162 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEZW





logoEV