Dal Belgio l'acqua in lattina per i terremotati ed i soccorritori

30/12/2016 - Ha particolari qualità e viene utilizzata come base per alcune delle birre più prestigiose.

Con questa acqua vengono prodotti infatti marchi come la birra Corona, la Budweiser, la Stella Artois, Beck’s e altre. Si tratta dell’acqua in lattina, ognuna da 330 ml, che la multinazionale AbInBev ha donato fin dalle prime scosse alle popolazioni colpite dal sisma.

Proprio come le birre ed altre bibite, anche l’acqua è stata messa e distribuita in lattina, con un risultato eccellente e senza perdere le proprie qualità. Ben 33 bancali da 10 quintali ciascuno, sono stati inviati da Lovanio, in Belgio, dove ha sede la ditta e la pregiata sorgente, per far fronte alle esigenze dell’emergenza. Ogni scorta viene rinnovata ad ogni suo esaurimento. Per l’approvvigionamento, i comuni che ne fanno richiesta, vanno a rifornirsi nel magazzino di Maltignano (AP) gestito dalla Protezione Civile Regionale e dove vengono smistati anche altri prodotti di generi alimentari destinati agli sfollati ed ai soccorritori impegnati nell’emergenza post terremoto.

Stesso gesto l’azienda ABInBev lo aveva fatto anche in occasione di altre calamità naturali che hanno colpito in precedenza l’Italia, come il sisma dell’Aquila e l’alluvione di Senigallia. La lattina di WATER AbInBev, viene utilizzata anche in diverse mense delle cucine da campo allestite per il terremoto nell’alto maceratese. Tra queste, quelle di Pieve Torina (gestita di volontari dell’Anpas Costa D’Amalfi) e di Pievebovigliana (gestita dai volontari dei Lucca). Le lattine di acqua sono allo stesso tempo molto pratiche e per questo vengono utilizzate anche da Vigili del Fuoco, forze dell’ordine e soccorritori impegnati quotidianamente su più fronti.


di Angelo Ubaldi
redazione@viverecamerino.it







Questo è un articolo pubblicato il 30-12-2016 alle 15:15 sul giornale del 31 dicembre 2016 - 1258 letture

In questo articolo si parla di attualità, terremoto, angelo ubaldi, articolo, abinbev

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aE7f