La musica non crolla: successo per gli eventi del San Severino Blues Festival di fine 2016

2' di lettura 30/12/2016 - San Severino Blues, dopo il successo dei concerti gospel nei teatri di Pollenza e Matelica, ha concluso mercoledì scorso il suo ciclo di eventi natalizi con il sold out al teatro Feronia di San Severino del Mount Unity Choir , il prestigioso coro della Virginia che ha entusiasmato il pubblico con la sua grande classe soul jazz e la sua trascinante performance.

“La musica non crolla, ma sostiene le vittime del sisma”, la parola d’ordine di questa XI edizione Winter del festival, si è rivelata vincente, non solo perché ha dimostrato la volontà di superare la paura riempiendo i teatri nelle zone colpite fortemente dal terremoto, ma sta dando anche frutti concreti: durante le serate sono già stati donati 600 euro e la raccolta delle offerte continuerà fino a fine stagione.

Una ricca stagione che si prende una pausa e riprenderà poi a fine gennaio per proseguire fino all’8 aprile con altri sei concerti. Il primo appuntamento del 2017 è il 28 gennaio nel Club all’Hotel 77 di Tolentino, protagonista il cantante e pianista soul e rhythm’n’blues di Chicago Ronnie Hicks, accompagnato da Luca Giordano alla chitarra. Il cantante, pianista e attore di musical newyorkese Kenny Brawner sarà il protagonista di un altro appuntamento nel club di Tolentino il 18 febbraio.

Molto interessante e ricca di aspettative artistiche la parte primaverile della rassegna, a partire dal concerto del sassofonista jazz africano Ivan Mazuze il 4 marzo al Teatro Piermarini di Matelica. Originario del Mozambico, migrato in Norvegia, è una delle migliori espressioni attuali del world jazz internazionale. Randolph Matthews è il protagonista dell’evento al Teatro Verdi di Pollenza il 18 marzo: il poliedrico performer londinese famoso per la tecnica vocale beatbox arriva, con il suo Afro Blues Project, per presentare il bellissimo nuovo disco “Blue Queen”.

Il 1 aprile un altro pezzo da novanta, Kirk Fletcher calcherà il palco Club dell’Hotel 77 di Tolentino. Il chitarrista di Los Angeles è senza dubbio uno dei più grandi della scena blues mondiale attuale. Accanto a lui ci sarà uno dei migliori giovani talenti della chitarra blues italiana, Dany Franchi.

Conclusione sempre a suon di chitarra elettrica l’8 aprile al Teatro Piermarini di Matelica con il power trio di Demian Dominguez, il chitarrista argentino rock blues più promettente della scena latino-americana, tra i più apprezzati chitarristi in Europa e USA, grazie alla grande energia, alla spiccata personalità e al virtuosismo hendrixiano del suo show .








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-12-2016 alle 13:21 sul giornale del 31 dicembre 2016 - 481 letture

In questo articolo si parla di matelica, spettacoli, san severino marche, san severino blues

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aE7a





logoEV