Quasi pronta la caserma provvisoria dei Carabinieri di Camerino: a rischio demolizione la vecchia sede (foto)

Terremoto, caserma carabinieri di camerino 2' di lettura 29/01/2017 - Sarà operativa fra qualche giorno la struttura abitativa che ospiterà i carabinieri della Compagnia e della Stazione di Camerino.

Il nucleo di moduli abitativi è in corso di allestimento nella zona di San Paolo, lungo Via madonna delle Carceri, nella stessa zona dove è sorto di recente il centro commerciale coperto e dove si è concentrata l’anima della città grazie alle iniziative di commercianti e dei camerinesi rimasti in zona.

La vecchia caserma “Bonsignore” di via Bongiovanni ha subito gravissimi danni con più crolli e pareti squarciate. Il suo futuro è a rischio demolizione e per il presidio dell’Arma a Camerino sarà necessario costruire una nuova struttura. In questa fase dell’emergenza subito dopo il crollo della vecchia struttura del centro storico e la conseguente evacuazione, i 40 militari in forza a Camerino ( 9 alla Compagnia e 11 alla Stazione) sono stati dislocati rispettivamente nella caserma di Castelraimondo, dove ci sono gli uffici con gli uomini della Compagnia e nel Nucleo Comando, mentre la Stazione opera con un mezzo mobile posizionato preso la sede della Contram, dove ci sono gli uffici comunali ed il coordinamento per le problematiche relative agli interventi sul sisma.

Quella dei moduli abitativi è appunto una soluzione provvisoria, in attesa di una nuova e definitiva sede da realizzare a Camerino, per mantenere il presidio sul territorio. E’ per questo che su Camerino è stato fatto il primo intervento con i moduli su tutta l'area provinciale, dove anche altre strutture sedi di varie Stazioni sono rimaste gravemente danneggiate.

I moduli abitativi per l’Arma a Camerino occuperanno una superficie di circa 300 mq, di cui metà sarà utilizzata come alloggio per i militari in caso di emergenze e servizi da affrontare nell’immediatezza, mentre quella restante ospiterà gli uffici di Comando, Nucleo Operativo e Stazione. I moduli sono stati quasi completati e non appena saranno allacciate tutte le reti necessarie (acqua, luce, riscaldamento, telefono e internet), inizierà il trasferimento.

(sotto alcune foto della vecchia caserma ed i moduli per quella provvisoria, clicca sulle immagini per ingrandire)








Questo è un articolo pubblicato il 29-01-2017 alle 18:31 sul giornale del 30 gennaio 2017 - 4162 letture

In questo articolo si parla di attualità, carabinieri, camerino, angelo ubaldi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aFUr





logoEV
logoEV