I terremotati marchigiani manifestano a Roma: "Ci avete abbandonato"

1' di lettura 02/02/2017 - La rabbia dei terremotati marchigiani scende in piazza a Montecitorio.

Tante persone giunte in pullman, treno ed in auto si sono recate giovedì mattina a Roma per manifestare pacificamente di fronte alla sede della Camera dei Deputati. L'evento ha provocato la convocazione di alcune delegazioni dei partecipanti da parte del Presidente del Senato Pietro Grasso e della Presidentessa della Camera Laura Boldrini. Oltre a loro, anche Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia, ha voluto ascoltare le istanze dei manifestanti e nel pomeriggio alcuni partecipanti sono stati invitati a Palazzo Chigi per parlare con il premier Gentiloni.

Le delegazioni hanno chiesto aiuto ai vari rappresentanti politici. Sono stati chiesti anche un cronoprogramma degli interventi che verranno messi in campo dal governo ed una maggiore velocità nel conseguimento delle verifiche di agibilità. Dopo il terremoto ed il maltempo infatti, sulle zone colpite dal sisma si è abbattuta pure la burocrazia italiana.

"Hanno salvato banche che non dovevano essere salvate, ma non salvano noi - spiega uno dei partecipanti - Non lasciamo che i nostri paesi diventino città fantasma". "Non conoscono i nostri luoghi - aggiunge una signora terremotata - vengono a fare incontri blindati, ci sentiamo prigionieri".

"In Italia andiamo avanti con volontariato e offerte - ha detto un altro partecipante - non è possibile una cosa del genere."

Diversi anche i cartelli e gli striscioni che hanno fatto da cornice al folto pubblico intervenuto. Tra i tanti con lo slogan "Daje Marche", da sottolineare il simpatico manifesto indirizzato a Trump: "President Trump Help Us, Make Pieve Torina Great Again".






Questo è un articolo pubblicato il 02-02-2017 alle 14:19 sul giornale del 03 febbraio 2017 - 6422 letture

In questo articolo si parla di attualità, roma, manifestazione, terremotati, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aF35





logoEV
logoEV