Altra vittoria del Matelica, Mecomonaco: "Non abbiamo rischiato nulla, ma dobbiamo essere più cinici"

1' di lettura 05/02/2017 - Decide ancora una rete di Pera. 1 a 0 tra Matelica e Civitanovese.

Risultato che però non rispecchia molto quanto visto in campo. Il Matelica ha infatti dominato il match, concedendo solo due tiri dalla lunga distanza ai civitanovesi (leggi). Si tratta della quarta vittoria consecutiva e mister Mecomonaco sa bene quanto servano questi punti alla sua squadra. "Quarta vittoria e zero reti prese oggi - spiega l'allenatore del Matelica a fine match - anche questo è importante. Nel primo tempo siamo andati vicini al gol diverse volte, abbiamo giocato molto bene per più di 20 minuti. Tante sovrapposizioni dei terzini e nessun rischio per Marcantognini."

L'unica rete di Pera però ha tenuto sulle spine tutti fino al triplice fischio. "Queste sono partite pericolose - ha detto Mecomonaco - Abbiamo creato tante occosiani da gol e ne sono felice, ma dobbiamo essere più cinici."

Mercoledì arriva il San Nicolò ed il Matelica dovrà tirare fuori una grande prestazione per giocare al meglio contro gli abruzzesi. "Conosco bene il San Nicolò, non sarà facile" ha concluso il mister matelicese.

Se Mecomonaco chiede un pò più di freschezza sotto porta ai suoi, Cevoli, arrivato solo 20 giorni fa alla Civitanovese, invece ha molto da lavorare per far esplodere il potenziale di una squadra molto giovane. "Siamo entrati in campo timorosi - ha detto - nel secondo tempo siamo andati un pò meglio, ma ci è mancata la finalizzazione. Giocare così stretti è stata una scelta, purtroppo ci sono mancate alcune ripartenze a causa di passaggi sbagliati".






Questo è un articolo pubblicato il 05-02-2017 alle 17:29 sul giornale del 06 febbraio 2017 - 639 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, serie d, cevoli, Riccardo Antonelli, articolo, mecomonaco, matelica - civitanovese

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aF9m





logoEV
logoEV