Il Bastione Sangallo di Fano vicino al Teatro Leopardi di San Ginesio: nuova donazione a favore della ricostruzione post terremoto

1' di lettura 23/02/2017 - Ogni promessa è mantenuta, l'Associazione Culturale Bastione Sangallo si era posta fin da subito l'obiettivo di non lasciare sole le popolazioni colpite dal terremoto, di accompagnarle nella ricostruzione, e sta continuando a farlo con tutte le proprie forze.

Dopo la donazione fatta in estate, il Bastione Sangallo ha scelto di partecipare nuovamente ad una raccolta fondi per esprimere vicinanza e solidarietà alla città di San Ginesio ed ha donato al Teatro Giacomo Leopardi, nell’entroterra maceratese, il ricavato dello spettacolo "Lercio Live" che si è tenuto al Teatro della Concordia di San Costanzo la sera di Natale, in collaborazione con Rembò e l'Assessorato alla Cultura del Comune di San Costanzo. La somma versata, di 450 euro, andrà a supportare le iniziative per il recupero del patrimonio artistico e culturale del paese.

“Un piccolo gesto che, ricordiamo, a nome di tutta l'associazione, intende andare nella direzione di una ricostruzione fatta non solo di pietre ma anche di cultura”. Ricordiamo inoltre che il 26 febbraio, in occasione dell'ultima domenica di sfilate del Carnevale di Fano, il Bastione Sangallo sarà aperto al pubblico dalle ore 9.30 alle 12.30.

Negli spazi interni sarà possibile visitare la videoteca dedicata a Bruno Longhini con una collezione di circa 1200 film, la mostra fotografica “Linea Adriatica Pesaro- Fano-Marotta” ispirata alla porzione di costa che va dal fiume Metauro a Fosso Sejore, e l’esposizione di una selezione di scatti provenienti dai concorsi fotografici promossi da Re- Public nel 2014 e 2015 sul tema del riuso degli spazi urbani abbandonati o da ripensare.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-02-2017 alle 12:27 sul giornale del 24 febbraio 2017 - 482 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, fano, san ginesio, associazione, bastione sangallo, ricostruzione post terremoto, post terremoto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aGKu