Bellano regala una biblioteca a Serrapetrona (foto)

3' di lettura 26/02/2017 - Inaugurata a Serrapetrona la nuova biblioteca comunale, ricavata nella sala Marco Peda del Vecchio Mulino del borgo e realizzata grazie ai contributi raccolti dall’associazione volontari della Protezione Civile Gruppo “a2a” della Provincia di Lecco e da tutte le associazioni del Comune di Bellano.

Oltre 3000 libri, rivolti i ragazzi e non solo, che saranno fruibili a tutti secondo determinati orari, ma anche materiale ludico e didattico per le scuole dell’Istituto comprensivo “De Magistris” di Caldarola fortemente colpito dal sisma e che ha visto distrutte i tre gradi della scuola (infanzia, primaria e media) del capoluogo del comprensivo, di cui fanno parte anche quelle di Camporotondo di Fiastrone e Cessapalombo.

Nel progetto rivolto ai giovani per il futuro e quindi all’istruzione ed alle scuole del territorio, avviato dalle associazioni del comune di Bellano e dal gruppo “a2a” della Protezione Civile a favore delle zone colpite dal sisma, fa parte anche la scuola di Esanatoglia, che ha ricevuto anch’essa donazioni di materiale didattico. A sostegno dell’iniziativa anche il gruppo volontario degli Alpini di Bellano, che si sono adoperati per la consegna ed il montaggio degli arredi e delle strutture per la scuola, la palestra e la biblioteca, quindi la ditta multinazionale farmaceutica PPD di Segrate (Milano) che l’ha fortemente sostenuta.

“Da anni lavoriamo per sostenere iniziative che riguardano i bambini e il nostro futuro – dice il maestro Paolo Patelli fra gli ideatori del progetto – e la scelta di aiutare delle zone colpite dal sisma è nata durante le vacanze di Natale, quando abbiamo fatto un giro nelle zone fortemente devastate. Abbiamo scelto Serrapetrona perché ha molte caratteristiche e analogie col nostro territorio. Abbiamo contattato il sindaco ed abbiamo trovato della gente speciale con delle grosse esigenze a cui far fronte e peculiarità importanti da mantenere. Abbiamo avviato così quella collaborazione ed in futuro potrebbero nascerne altre anche su aspetti diversi”.

“Sicuramente è stato un incontro casuale con loro - dice il sindaco Silvia Pinzi – per noi in un momento particolarmente difficile. Giorni come questi ci aiutano e ci rincuorano sicuramente ad andare avanti con maggiore convinzione. Parlando con loro si cercava qualcosa di utile per la collettività. In questo momento il nostro rischio è lo spopolamento dei nostri territori. Questo pensiero ci attanaglia tutti i giorni ed il poter dare dei servizi nuovi, potenziando quelli presenti è la nostra priorità in questo momento, che va di parallelo con la ricostruzione post-sisma. Questo ci è sembrato un primo passo, veramente significativo, perché è un progetto indirizzato prevalentemente sui bambini e poi questo luogo verrà aperto a tutta la collettività. Questo percorso che abbiamo iniziato ci riserverà in futuro altre iniziative”.

“Anche se oggi è domenica, giorno di festa e non c’è scuola – ha detto la dirigente scolastica Fabiola Scagnetti rivolta ai ragazzi e alla famiglie – abbiamo ricevuto una bellissima lezione di vita e di cultura, da parte di persone che hanno scelto di gettare un seme, perché allestire una biblioteca e investire in materiale scolastico, significa porre un seme e avere la speranza che questo seme porti il frutto. Frutto che sta nei ragazzi, nei giovani, che continuando la cultura di questo territorio, che è vera, importante, da mantenere, potranno farlo rivivere. Ricostruire significa veramente rifondare, quindi noi ce la metteremo tutta, cercheremo di fare del nostro meglio, perché tutti questi doni siano linfa e nutrimento per i nostri ragazzi. Il nostro istituto è stato gravemente colpito nelle sue 11 scuole, questa è una di queste. Devo dire la solidarietà ha riguardato tutte queste scuole e con tutte stiamo prendendo l’impegno di continuare a lavorare uniti, alunni, insegnanti, famiglie, istituzioni, perché c’è la fiducia e si crede nel valore della scuola. Questo ci fa sperare bene per il futuro”.








Questo è un articolo pubblicato il 26-02-2017 alle 15:22 sul giornale del 27 febbraio 2017 - 1900 letture

In questo articolo si parla di viola da gamba, Convegno Uisp, controlli fiscali asd, Momenti d’Animavì, porto sant\'elpidio basket, Sport Village nuoto Fisdir

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aGQE





logoEV
logoEV