Avviso agli sfollati sulla costa: "Ci mandano via entro pochi giorni, non sappiamo che fine faremo" L'hotel: "Ampliata la disponibilità"

2' di lettura 27/02/2017 - Venerdì 24 febbraio la Presidente della Camera Laura Boldrini ha inviato al presidente Gentiloni una lettera nella quale ha evidenziato la necessità di "indicare, mediante un cronoprogramma, scadenze precise per la realizzazione delle varie misure previste sia nella fase emergenziale sia in quella di ricostruzione" ed ha denunciato "l'urgenza di assicurare una sistemazione alloggiativa alle famiglie attualmente ospitate in alberghi del litorale...i cui titolari hanno chiesto di liberare le strutture entro il mese di aprile in vista dell'avvio della stagione turistica".

A tal proposito, ci preme denunciare che molti nostri concittadini, ospiti di alcune strutture della costa, hanno trovato un avviso sotto la porta. Tale avviso, che definiamo "agghiacciante" per totale assenza di sensibilità da parte di chi ce lo ha lasciato, ma soprattutto da parte di chi doveva, ma non ci ha informato, ci rende noto che la gran parte di noi verrà mandata via entro una manciata di giorni.

Non sappiamo che fine faremo. Riteniamo urgente mettere fine a questo clima di incertezza sui tempi e sulle azioni che ci riguardano. Viviamo costantemente nel terrore e questo maledetto terremoto, che ha distrutto le nostre vite, non ci vuole abbandonare. Abbiamo assoluta necessità di sapere quale sarà il nostro destino. La situazione è molto delicata ed ogni giorno accadono fatti poco confortanti, tutti nella direzione meno auspicabile. L'esasperazione ha raggiunto livelli preoccupanti. Abbiamo bisogno che la classe politica decida fattivamente di inviare segnali forti e concreti che invertano rapidamente la tendenza sulla attuale gestione dell'emergenza! Il tempo è scaduto.

Abbiamo inviato una lettera aperta a tutti i capogruppo alla Camera nella quale chiediamo azioni e risposte concrete dopo l'incontro avuto lo scorso 2 febbraio. Attendiamo risposte che auspichiamo arrivino in tempi brevi.

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 17 - In merito all'avviso diffuso in mattinata, relativo alla permanenza degli sfollati nelle strutture dell'Holiday di Porto Sant'Elpidio (Fm), il direttore Daniele Gatti precisa quanto segue: "In merito al documento preciso che è stato affisso un mese fa, ai primi di febbraio. Non è un editto di sfratto, ma una richiesta di informazione e trasparenza verso i nostri ospiti. A loro era nota la scadenza del 30 aprile, abbiamo ampliato le date di massima accoglienza presso la nostra struttura. L'avviso è stata affisso in bacheca e consegnato a coloro che ne hanno fatto richiesta. Abbiamo riportato le date indicate alla Regione Marche, richieste dallo stesso ente, per la permanenza degli ospiti. Abbiamo dato una risposta migliorativa rispetto alla precedente scadenza del trenta aprile, fino a fine maggio potranno restare tutti e cinquecento i nostri ospiti, altri duecentocinquanta potranno rimanere sino al trenta giugno".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2017 alle 11:58 sul giornale del 28 febbraio 2017 - 1741 letture

In questo articolo si parla di la densità del vuoto, anni 1970

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aGR5





logoEV
logoEV