Matelica, anche Baldini ricorda il Commendator Bracci: "Ha messo a disposizione di tutti la sua esperienza"

1' di lettura 24/03/2017 - Dopo la notizia della morte del geometra Alfredo Bracci, nominato Commendatore della Repubblica nel 2002, in molti sui social network e più generale nella città di Matelica, l'hanno ricordato per il suo impegno in molti campi.

Nel mondo della politica locale, oltre alla nota stampa di Pietro De Leo (leggi), anche il capogruppo consiliare di Progetto Matelica, Massimo Baldini, l'ha voluto ricordare con affetto. "Mi associo a quanto detto da De Leo anche a nome anche del gruppo Consiliare che rappresento Nuovo Progetto Matelica. Lo ricordiamo non solamente quale Consigliere Comunale del Comune di Matelica, ma anche per le sue doti tecniche, intellettuali, sociali e morali. Ha messo a disposizione della collettività la sua esperienza acquisita quale Dirigente del Genio Civile; l’ha messa a disposizione della nostra Città e dei Consiglieri Comunali attraverso interventi orali nelle varie sedute consiliari e scritti sulle varie testate giornalistiche. Perdiamo un altro pezzo della storia di Matelica."






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-03-2017 alle 10:09 sul giornale del 25 marzo 2017 - 1012 letture

In questo articolo si parla di politica, matelica, alfredo bracci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aHMH





logoEV
logoEV