Omicidio Sarchiè: la corte d'appello riduce la pena di Salvatore Farina a 20 anni. Confermato l'ergastolo per il padre

pietro sarchiè 1' di lettura 30/03/2017 - La corte di appello di Ancona conferma la pena dell'ergastolo per Giuseppe Farina, ritenuto responsabile dell'omicidio del venditore ambulante di pesce Pietro Sarchié (leggi).

20 anni invece la pena stabilita dalla corte per il figlio Salvatore Farina. Inizialmente ad entrambi era stato dato l'ergastolo. "Da oggi in poi - ha commentato su Facebook Jennifer, figlia del commerciante ucciso - siete liberi di ammazzare, bruciare un uomo, sparargli... tanto vi daranno l'attenuante della giovane età. Questo è un bell'esempio della nostra Italia onesta".

Pietro Sarchiè, di San Benedetto del Tronto, è stato ucciso il 18 giugno 2014. Il corpo fu ritrovato solo il 5 luglio, in località Valle dei Grilli, tra le città di Castelraimondo e San Severino.






Questo è un articolo pubblicato il 30-03-2017 alle 14:16 sul giornale del 31 marzo 2017 - 1128 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Riccardo Antonelli, articolo, pietro sarchiè

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aH2p





logoEV
logoEV