Liceali camerti in Grecia: "Esperienza emozionante, grazie al preside per il permesso nonostante i disagi" (foto)

2' di lettura 24/04/2017 - Noi ragazzi del liceo classico “Alfonso Varano” di Camerino accompagnati dalle professoresse Lana, Miliani, Antinori, Villanova e dall’assistente tecnico Ferretti, abbiamo avuto la possibilità di partecipare al viaggio di istruzione in Grecia, culla della cultura classica.

L’obiettivo del progetto è stato quello di mostrare a noi studenti i luoghi di cui fino ad ora abbiamo solo letto nei libri di scuola.

Abbiamo raggiunto la Grecia in traghetto. La prima tappa è stata Kalambaka. Qui abbiamo avuto l’opportunità di visitare le Meteore, torrioni di roccia arenaria, dove in passato monaci eremiti si sono stanziati per condurre una vita ascetica. Sono seguite, nel corso dei secoli, imponenti costruzioni di monasteri bizantini, oggi visitabili. Il giorno seguente è stato dedicato alla visita del sito archeologico di Delfi, famoso per l’oracolo di Apollo, che gli antichi Greci consultavano per questioni pubbliche e private. Il momento più significativo e senz’altro più affascinante è stata la visita all’Acropoli di Atene. Lì nel V secolo avanti Cristo sono stati edificati alcuni dei capolavori dell’arte classica greca: il Partenone, i Propilei, l’Eretteo e il tempio di Atena Nike.

Oggi l’Acropoli è patrimonio mondiale dell’ UNESCO. Il complesso - perfettamente inserito nel paesaggio naturale - pur essendo composto da strutture imponenti, mantiene sempre presente e viva l’eleganza tipica dell’ arte ellenica. Successivamente abbiamo attraversato Corinto, città della regione del Peloponneso, per poi giungere al piccolo villaggio di Epidauro, famoso per il teatro che si ergeva su un’altura, sfruttando il pendio naturale per la cavea, ovvero le gradinate del pubblico. Il teatro, oltre ad un’ulteriore prova dell’abilità architettonica della civiltà ellenica, è anche esempio della perfetta acustica dei teatri greci.

Il nostro viaggio si è concluso con la visita di Micene, antica città del Peloponneso, centro della civiltà micenea. Qui l’acropoli è circondata da possenti mura ciclopiche e la parte più alta era dedicata al palazzo reale, con il famoso megaron (sala del trono).

La sensazione che ci ha accomunati al ritorno è stata la consapevolezza di aver saggiato un ambiente intriso di arte, fascino, cultura e storia di una civiltà che, sebbene scomparsa, continua a vivere nei resti di un passato glorioso. Siamo grati al nostro preside Rosati per averci permesso, nonostante i disagi che questo periodo ha comportato, di realizzare questo progetto e godere di questa emozionante esperienza, che sicuramente contribuirà ad ampliare il nostro bagaglio culturale.

(sotto due immagini della gita, clicca sulle foto per ingrandire)


   

dagli Alunni







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-04-2017 alle 16:44 sul giornale del 26 aprile 2017 - 2082 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, camerino, alunni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aIJ5





logoEV
logoEV