Suicidio allevatore a Fiastra, FN: "La stalla che stava attendendo non era tra le priorità del governo"

Stalla terremoto 1' di lettura 25/05/2017 - L'assenza dello Stato continua ad uccidere: morto suicida un allevatore di Fiastra.

La disperazione di non avere più nulla e di veder vanificati i sacrifici di una vita, ha ucciso ancora un altro italiano: apprendiamo con dolore del suicidio di un allevatore marchigiano, alla cui famiglia ci stringiamo con affetto, vittima del sisma, prima, e della negligenza dello stato poi, incapace di rispondere ai doveri verso un popolo messo in ginocchio da una calamità naturale.

La stalla che quest'uomo stava attendendo, inutilmente, per i propri animali, non rispondeva evidentemente alle priorità di questo governo, almeno non quanto le passerelle pro-accoglienza, non quanto la strenua difesa di quei finti profughi che vengono vergognosamente definiti "ultimi", non quanto il mondo della speculazione finanziaria a cui vengono puntualmente consegnati fiumi di denaro pubblico.

(immagine di repertorio)


   

da Forza Nuova Macerata





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-05-2017 alle 12:01 sul giornale del 26 maggio 2017 - 2397 letture

In questo articolo si parla di terremoto, politica, fiastra, Forza Nuova Macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aJI8





logoEV
logoEV