Turismo esperienziale legato al teatro: parte il festival itinerante di RuvidoTeatro

4' di lettura 28/07/2017 - Questo progetto di turismo esperienziale legato al teatro nasce nell’ambito del Distretto Culturale Evoluto AMAMI, con capofila l’Università di Camerino, e persegue l’obiettivo di valorizzare e integrare le realtà produttive nel campo del turismo, della cultura e dell’enogastronomia tipica, di un territorio vasto come quello pedemontano delle province di Macerata e Ancona.

Il progetto vuole essere uno stimolo al richiamo turistico di queste zone, un impulso alla rinascita di iniziative ed eventi capaci di riportare il turista a vivere in prima persona questo meraviglioso territorio ricco di storia, arte e cultura, adagiato su un panorama paesaggistico tra i più belli del centro Italia. Un tour tra le bellezze del paesaggio e le sue armonie, che diventa festival itinerante alla scoperta di luoghi, teatro e cibo. Due mesi di eventi che coinvolgono le strutture ricettive e di accoglienza del territorio, un viaggio tra storie e incontri, per conoscere e incentivare il turismo esperienziale.

Una proposta di Ruvidoteatro, AttoUnico, Matelica Turismo incoming, alla ricerca di persone curiose e attente che vogliono partecipare in prima persona all’incontro del paesaggio con il teatro e il cibo. Sarà un percorso a tappe, dove racconteremo il presente e il passato, rispettando di luogo in luogo una logica delle storie. Immaginare, condividere, assaporare, partecipare, vivere una esperienza unica e totalizzante, inebriati nella poesia del racconto, delle emozioni, del cibo. Un percorso, nei giardini e nelle colline, tra location spettacolari, un’immersione nei colori del tramonto, ascoltando fatti e intrecci di storie semplici ma ricche di stimolanti incursioni nella fantasia e nei sentimenti. Un convivio di sensazioni, incorniciato in un viaggio teatrale all’interno dei sensi e delle immagini, attraverso la parola, la musica, le suggestioni visive, i sapori e gli odori. Un incontro con il paesaggio, le storie, i personaggi, rimandi musicali, per finire a gustare le eccellenze enogastronomiche del territorio, e tornare indietro nel tempo con la mente e i sensi, accompagnanti dal vivo dalle melodie musicale dal vivo. Un tocco di classe nella povertà dei gesti, un ascolto del silenzio altrui, per un tuffo nell’emozione della parola, del gusto, dello sguardo, e perché no dell’anima.

1^ parte: le emozioni e attraverso il gioco della socializzazione: il gruppo viene messo a proprio agio e ad essere preparato al viaggio sensoriale e visivo che lo attende. Un modo alternativo di partecipare ad un evento in prima persona. Da qui parte il racconto di storie di oggi come di quelle di una volta, alternando racconti di vita vissuta con farse ironiche e divertenti, dove il vino, il cibo e gli amori portano al coinvolgimento diretto del pubblico nel susseguirsi delle vicende.

2^ parte: la degustazione dei cibi che rimandano al rapporto con il territorio e le sue prelibatezze, ai suoi sapori e odori. Con gli attori e ospiti a sorpresa che coinvolgono i convitati a giocare alle vicende del racconto, attraverso le loro sensazioni e suggestioni sul cibo, il vino, il gusto, la storia.

Al centro della serata, che riprende alcune scene della “Locandiera” di C. Goldoni, c’è sempre la vigile e smaliziata presenza di Mirandolina, che sa far prosperare la sua attività commerciale e mettere in scacco i suoi pretendenti. In questa riduzione vengono sottolineati alcuni aspetti della commedia legati al cibo e in particolare al vino, proponendo nelle varie scene abbinamenti di pietanze che fanno riferimento ai piatti tipici del territorio o del locale dove avviene la rappresentazione. Come pure l’abbinamento al vino citato continuamente, dando spazio e parola alle qualità del verdicchio di Matelica di cui ricorre il 50° della DOC, o altri vini delle varie cantine coinvolte.

Le date del Festival: mercoledì 26 luglio Corte Museo Piersanti - Matelica; venerdì 28 luglio Agriturismo Pietra Maula - Castelraimondo, Loc. Stroppigliosi; mercoledì 9 agosto Ristorante Secondo Tempo – Matelica; mercoledì 30 agosto Villa del Cerro – Cingoli, Loc. Lioni 22; giovedì 31 agosto Villa Fornari – Camerino Loc. Le Calvie 2; venerdì 1 settembre La Villa Teloni – San Severino Marche loc. Cesolo, Via della Villa 20; venerdì 22 settembre Marchese del Grillo – Fabriano Località Rocchetta Bassa.






Questo è un articolo pubblicato il 28-07-2017 alle 17:23 sul giornale del 29 luglio 2017 - 649 letture

In questo articolo si parla di teatro, matelica, spettacoli, ruvido teatro, compagnie locali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aLH5





logoEV
logoEV