Emergenza idrica a San Ginesio

Acqua 1' di lettura 17/09/2017 - Mancanza d'acqua e analisi con esito non conforme. Per questi due motivi a San Ginesio nelle ultime ore si parla di emergenza idrica.

A causa della siccità, la portata dell'acquedotto del Fargnio è drasticamente calata. Le piogge dei giorni scorsi sembravano aver risolto la situazione, ma a quanto pare c'è stata una repentina diminuizione aggiunta ad un problema tecnico al pozzo di emergenza. Per questo motivo nelle ore notturne è stata disposta la chiusura dell'erogazione di acqua, mentre durante il giorno non mancano disagi alla distribuzione. Per alleviare le criticità sono in esecuzione tutte le possibili manovre ai vari serbatoi ed è stata messa a disposizione un'autobotte nella zona di Porta Picena.

A questo si è sommato anche il divieto di utilizzo dell'acqua per scopi potabili nel centro storico, in zona Pincio, via Papa Giovanni XXIII, c.da Torre di Morro e c.da Macchie. Le analisi eseguite il 13 settembre scorso hanno infatti dato esito non conforme ai parametri previsti per legge. L'ente gestore, la Tennacola, ha provveduto ad effettuare gli opportuni controlli ed ha incrementato i trattamenti di disinfezione. Il campione di acqua che ha dato esito non conforme era stato prelevato in via Brugiano.






Questo è un articolo pubblicato il 17-09-2017 alle 13:46 sul giornale del 18 settembre 2017 - 334 letture

In questo articolo si parla di cronaca, san ginesio, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aM7s





logoEV