Il Matelica si butta alle spalle la sconfitta di domenica, Tiozzo: "Non eravamo fenomeni prima, non siamo brocchi ora"

1' di lettura 20/09/2017 - La S.S. Matelica è tornata al lavoro per preparare la quarta giornata di Campionato di serie D, la seconda trasferta, in programma domenica, ancora in Abruzzo, questa volta sul campo della Vastese.

La delusione per come è andata e la voglia di guardare avanti per rialzarsi subito sono le componenti dello stato d’animo dei biancorossi, dopo la sconfitta beffa dell’ultimo turno che ha visto la Jesina imporsi negli ultimi minuti per 2-1 (leggi). “La settimana è ricominciata con uno stato d’animo non esaltante, com’è comprensibile, ma anche con la ferma volontà di pensare solo ad allenarsi e affogare qualsiasi altro pensiero nel lavoro sul campo – spiega l’allenatore Luca Tiozzo che ai suoi ha confermato la piena stima – Assolutamente si, dieci minuti non mettono in discussione quanto fatto finora. Non dobbiamo né possiamo abbatterci perché non eravamo fenomeni prima e non siamo brocchi adesso. Solleviamo il capo e avanti tutta”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-09-2017 alle 19:39 sul giornale del 21 settembre 2017 - 626 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNdd





logoEV