Prima pietra per la materna donata a Pieve Torina, De Micheli: "In fase di studio misure specifiche per la ripresa" (foto)

3' di lettura 06/04/2018 - Posa della prima pietra per la nuova scuola materna di Pieve Torina che sorgerà in via Betti.

Bambini, famiglie, istituzioni, ma soprattutto i donatori di questa opera erano presenti sul luogo dei lavori. La struttura è stata infatti donata dalla generosità della Fondazione Rava, grazie al contributo di partner strategici come Alleanza delle Cooperative Italiane (Agci-Confcooperative-Legacoop), CGIL-CISL-UIL, l'Accademia nazionale dei Lincei Premio Antonio Feltrinelli, Moncler, Fondazione Milan, l'Associazione Amici di Simone, DLA Piper, Global Giving, Iren, Piaget, Unicredit, Willis Tower Watson e Marina Militare. Alla realizzazione contribuisce anche il Comune di Pieve Torina per le fondamenta e l'Università di Camerino per il progetto tecnico-architettonico.

Tra le istituzioni presenti anche il commissario straordinario per la ricostruzione Paola De Micheli. "Un altro segnale tra i tanti, simbolo della generosità che si è scatenata nel migliore dei modi - ha spiegato la De Micheli - Noi stiamo cercando di avere massima cura agevolando questa generosità. Personalmente mi sento molto legata a Pieve Torina perché ormai conosco quasi tutti i nomi dei bambini. Oggi sono stata anche a Camerino per fare il punto con il sindaco e Rettore. Ci troviamo in un'area molto colpita, ma che sta avendo reazione equilibrata e ottima. Aggiungo che tra estate e autunno vedremo partire primi cantieri per le opere pubbliche e sugli abusi interverremo dove è giusto intervenire. Inoltre sono in fase di studio delle misure specifiche per la ripresa economica del cratere".

Il commissario ha anche aggiunto che l'esigenza "di differenziare il cratere in base ai danni deve essere argomentata al parlamento sulla base dei numeri, ovvero bisogna trovare 3-4 indicatori per poter diversificare i comuni. Un processo da fare insieme a sindaci e presidenti di Regione". La De Micheli si è detta favorevole anche alla proroga dello stato di emergenza, spiegando di aver già incontrato i vari gruppi parlamentari dopo le elezioni. "Emerge l'esigenza di correggere delle norme quindi serve nuovo governo - commenta il commissario - Ovviamente avrei voluto il PD al governo, ma abbiamo perso. Con tutti i difetti di questo post sisma credo che abbiamo fatto tanto e qualunque cosa succederà nei prossimi mesi non ci sottrarremo alle nostre responsabilità".

Nel ringraziare i donatori per la solidarietà, è intervenuto anche il sindaco di Pieve Torina Alessandro Gentilucci: "Questa nuova scuola dona dignità ai nostri bambini - ha spiegato - ci troviamo in aree svantaggiate che già da prima perdevano popolazione quindi riuscire ad avere di nuovo servizi essenziali è importante. Siamo ripartiti da 9 bambini nella scuola provvisoria fino a arrivare a 20, ora speriamo di tornare a 40 il prima possibile".

L’area del progetto occuperà una superficie di circa 1550 mq; Moncler sosterrà la realizzazione dell’area giochi. Il campetto sportivo sarà realizzato grazie al contributo di Fondazione Milan.

(clicca sulle immagini per ingrandire)








Questo è un articolo pubblicato il 06-04-2018 alle 16:29 sul giornale del 07 aprile 2018 - 709 letture

In questo articolo si parla di attualità, pieve torina, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aTmj





logoEV
logoEV