Con la primavera scatta l'allarme processionaria: sintomi, pericoli e cosa fare

2' di lettura 08/04/2018 - Il Dott. Manuel Mastrelli di Vetclick.it ci parlerà dei pericoli che derivano dalla processionaria, insetto che nasce sugli alberi e che tende a scendere per strada nel periodo primaverile.

La caratteristica di questo insetto, da cui poi deriva il suo nome, è il fatto che gli insetti tendono a mettersi in fila indiana come in una “processione”.

Ma perché è pericolosa la processionaria per il cane?
Questo insetto è dotato di peli urticanti sulla superficie che causa delle lesioni importanti in base alla zona colpita dell’animale. Solitamente i nostri cani sono attratti da questi piccoli insetti pelosi e tendono a metterli in bocca, sia per gioco che per curiosità. Questo causa un importante reazione infiammatoria a carico di labbra, lingua, gola e tutte le superfici che incontrano.

I casi più gravi sono legati all’ingestione di questi animali, solitamente episodio abbastanza raro in quanto al primo sintomo di dolore il cane tende a lasciare l’insetto e fuggire.

Ma quali sono i sintomi della processionaria nel cane?
Come abbiamo detto i sintomi derivano dal punto di contatto dei peli urticanti, abbiamo già parlato di possibili lesioni a carico della bocca ma non abbiamo nominato le lesioni da inalazione, solitamente meno importanti delle precedenti. I sintomi quindi comprendono ipersalivazione, febbre, forti dolori, infiammazione della cavità orale, starnuti, ulcere e tutti i sintomi da “ustione”.

I sintomi più pericolosi, che può mettere a rischio la vita dell’animale, sono la necrosi della lingua ed un eventuale edema della glottide. Quando la lingua va in necrosi non è più possibile salvare quella zona, infatti la parte di lingua colpita cade e non ricresce più, causando problemi di alimentazione e quindi mettendo a rischio la vita dell’animale. Naturalmente per avere un quadro cosi grave la parte della lingua mancante deve essere molto ampia, piccole perdite di parti di lingua non inficiano la futura alimentazione del cane.

Cosa possiamo fare se il nostro animale viene a contatto con una processionaria?
1. Cercate di pulire la zona con acqua
2. Se avete a disposizione del bicarbonato (consigliato portarsi dietro una bustina nel periodo primaverile) scioglietelo in acqua e usate la soluzione per lavare la zona
3. Usate dei guanti quando lavate la zona colpita, infatti i peli sono urticanti anche per l’uomo
4. Contattate subito il veterinario e dirigetevi in clinica il prima possibile

Non abbiamo altri mezzi per combattere la processionaria se non quello di fare molta attenzione durante le passeggiate e portarsi dietro tutto quello che ci serve per ridurre il più possibile i danni.






Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2018 alle 13:05 sul giornale del 09 aprile 2018 - 2118 letture

In questo articolo si parla di attualità, matelica, processionaria, articolo, vetclick

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aTot





logoEV
logoEV