Inaugurato il museo su Mattei a Matelica: arrivati messaggi da Gentiloni e dall'ambasciatore algerino (foto)

1' di lettura 08/04/2018 - Finalmente Matelica ha un museo dedicato alla figura di Enrico Mattei.

Il petroliere ucciso nel 1962 in seguito all'esplosione del suo aereo, torna a vivere nel cuore della città, nel palazzo a lui intitolato e di proprietà della sua famiglia. In via Umberto I due stanze gli sono state dedicate con cimeli di ogni tipo, ritagli di giornali, documenti, libri, attestati e tanto altro.

L'idea del museo nasce proprio dalla sua famiglia, ovvero da Rosangela Mattei, sua nipote. Insieme al figlio e al marito, Alessandro e Aroldo Curzi, è avvenuto il taglio del nastro nel pomeriggio di sabato. Tante le autorità presenti, ma messaggi sono arrivati anche da quelle assenti, come il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e l'ambasciatore dell'Algeria in Italia.

"La scelta di dare vita a un luogo che possa celebrare e raccontare l’impegno di Mattei testimonia quanto, ancora oggi, sia forte il ricordo e il senso di gratitudine nei confronti di un grande protagonista della storia politica, economica e sociale della nostra nazione" ha scritto il premier.

L'ambasciatore algerino ha invece parlato di Mattei come di un "baluardo della libertà che ha contribuito a aiutare l’Algeria per la sua indipendenza dal colonialismo francese".

(clicca sulle immagini per ingrandire)








Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2018 alle 13:48 sul giornale del 09 aprile 2018 - 2007 letture

In questo articolo si parla di attualità, matelica, articolo, Museo mattei

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aToz





logoEV
logoEV