Matelica, Forza Italia attacca Casoni: "Ossessionato dallo spettro del calcio"

Alessandro Casoni 4' di lettura 24/04/2018 - Ci risiamo, ancora una volta Alessandro Casoni, consigliere comunale di maggioranza, parla del Consiglio Comunale dello scorso 20 luglio.

La lingua batte dove il dente duole. Non si dà pace, pensava che il suo zelo giuridico-amministrativo avrebbe dato ben altri risultati. Così non è stato. I cittadini, non hanno bisogno di lezioni giuridico—amministrative o di tribunali dove giudicare chi spende tempo, denari e fatica per lo sport a Matelica. Lo sport, il calcio è una bellissima realtà per Matelica e per i nostri ragazzi, amato dai matelicesi. Lo stesso Lucernoni, che tanto denigra, è stato presidente della sportiva per ben 7 anni. Quando Casoni era in fasce, Lucernoni già lavorava e si spendeva per i Matelica, continua a farlo tuttora, nonostante non sia più giovanissimo.

Storico commerciante e gestore di attività ricreative, Lucernoni è fra i primi gestori della storica pizzeria Lucien 79, sua la scelta della sede attuale, rimasta ora unico polo di attrazione matelicese per gli abitanti dei paesi limitrofi. La sua esperienza puo’ insegnarci molto. Merita solo rispetto. Quel rispetto che i responsabili di Forza Italia gli portano da sempre.

I cittadini hanno bisogno di fatti concreti, lavoro, occupazione, sicurezza, sanità e scuole, non scuola ma scuole al plurale, perché non ci sono solo la scuola primaria e la scuola d’infanzia, ma anche la scuola secondaria, quindi un polo scolastico, un nuovo polo scolastico. Secondo noi l’area di via Spontini non è sufficiente per costruire un polo scolastico degno di questo nome. La scuola è per i bambini, nella scuola i bambini crescono culturalmente e fisicamente, diventano “grandi”, la scuola deve rispecchiare le loro necessità.

Casoni parla di tutto meno delle esigenze dei bambini (leggi), così come a luglio ha ignorato le preferenze dei cittadini, così adesso ignora le esigenze dei bambini. Quale uomo di legge, ci illumini sulle disposizioni legislative in materia di scuole e di ambienti dedicati ai bambini, ci illustri una scuola a misura di bambino. Per la scuola di via Spontini non si conoscono tempi e costi, bisogna sistemare palazzo Ottoni, deve essere fatto un nuovo trasloco degli uffici comunali, abbattuto il vecchio edificio, smaltite le macerie. Dopo di che si puo’ ricostruire.

Tempi? Costi? Nel frattempo i bambini restano dislocati in più sedi, come ora? Una scelta provvisoria, non felice, fatta senza alcun rispetto di bambini e ragazzi, rischia di diventare definitiva. Casoni non condivide la scelta di Boschetto, è ossessionato dallo spettro del calcio, ai campi di calcio preferisce le piste ciclabili e la mountain-bike, ma non critichi solamente sia costruttivo, faccia una proposta alternativa. Non sia solo sostenitore delle piste mountain bike. Sia concreto non continui ad alimentari questo clima astioso, l’attuale politica, crea sfiducia, allontana i cittadini dalle istituzioni.

Indichi a un’area, illustri un progetto di un polo scolastico moderno, adeguato alle esigenze di una scuola per i bambini del futuro. Parli anche dell’indice di vulnerabilita’ sismica della scuola media in via Roma. Siede sugli scranni della maggioranza, sarà sicuramente a conoscenza di questi studi. Faccia un discorso da padre non da politico. E non parli di centro storico, di viabilità, di bilanci comunali. A risolvere i problemi del centro storico non sarà certamente la presenza della scuola. Anche sul centro storico faccia analisi e proposte serie e ponderate.

La viabilità? L’edificio di via Spontini è incastrato tra altri edifici, è difficile parcheggiare e circolare. I bilanci comunali, faccia un esame di coscienza…l’attuale maggioranza quale spese ha affrontato finora, quali sono state messe in bilancio? Come ha votato? Si è informato se ci sono possibilità di attingere a fondi regionali, nazionali ed europei? Noi siamo per i fatti, per i progetti, per il fare, non per le polemiche, abbandoni le polemiche, i “sermoni”, che propina in consiglio comunale, non interessano a nessuno, proponga idee, presenti progetti, pensi a Matelica, al suo futuro. Matelica ha bisogno di fatti non di chiacchiere.


   

da Forza Italia
Direttivo Matelica





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-04-2018 alle 12:16 sul giornale del 26 aprile 2018 - 2284 letture

In questo articolo si parla di politica, matelica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/aTUR





logoEV
logoEV