Serie di appuntamenti a Esanatoglia per il Festival Organistico d'Esino

esanatoglia 2' di lettura 30/04/2018 - Venerdì 4 maggio alle ore 21, nella splendida cornice artistica della chiesa Pieve di Santa Anatolia di Esanatoglia prenderà il via la terza edizione del Festival Organistico d’Esino, organizzato dal M° Luca Migliorelli e con il patrocinio del Comune e Pro Loco della città.

Nel corso dei tre anni il Festival organistico ha visto un crescendo in repertori musicali, in presenze di spettatori e soprattutto in una varietà di esecutori e di strumenti che hanno accompagnato l’organo rinascimentale Baldassarre Malamini, tra i pochissimi esemplari perfettamente funzionanti in Italia, grazie anche al recente restauro dei maestri Formentelli. La prossima edizione musicale si svolgerà in tre serate 4, 11, 25 maggio 2018, vedrà la partecipazione artistica di musicisti italiani e stranieri.

Aprirà l’evento l’Ensemble “Girolamo Frescobaldi” Trio, tromba, trombone e organo interpretati rispettivamente da Mario Caldonazzi, Fabio Mattivi e Luca Migliorelli, in un ricco repertorio sacro e profano. L’organo Malamini in questa rassegna non suonerà mai da solo, sarà accompagnato anche nelle restanti serate, venerdì 11 maggio vedrà l’esecuzione di Cristina Palucci al violino e Walter D’Arcangelo all’organo.

Theo Palm alla tastiera e di Anna Fisher al canto, musicisti tedeschi di Colonia, di fama internazionale, si esibiranno nella serata conclusiva del 25 maggio, con la loro partecipazione danno conto di come la rassegna organistica si sia saputa allargare, negli anni, in un orizzonte sempre più ampio e prestigioso. L’intero programma vedrà per lo più brani del Barocco e Rinascimento europei. Il mese di maggio vede anche quest’anno un appuntamento fisso nella Pieve di Esanatoglia che si fa, per l’occasione, teatro di una prestigiosa rassegna culturale.

La musica, in repertori prestigiosi, come quelli in programma, saprà certamente, veicolare conoscenze e tematiche che con essa sono imprescindibilmente legate, e farà immergere gli ascoltatori in una dimensione artistica, fortemente emotiva. Un grande plauso va all’amministrazione comunale esanatogliese che da anni collabora con la scuola musicale Toscanini e ha affidato al suo direttore artistico M°Luca Migliorelli, la realizzazione della rassegna organistica, alla Proloco che offre sempre un utile contributo organizzativo. Tali sinergie sanno trasformare un piccolo borgo medievale in una grande meta culturale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2018 alle 14:53 sul giornale del 02 maggio 2018 - 900 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, esanatoglia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aT6J





logoEV
logoEV