Il Comune di Fiastra si unisce al cordoglio per la morte dell'ex sindaco Conti: al nonno è dedicata la piazza cittadina

Dario Conti 1' di lettura 02/05/2018 - L’amministrazione comunale, anche a nome di tutta la popolazione di Fiastra, si unisce al cordoglio unanime per la scomparsa di Dario Conti, nato a Rovigo da una storica famiglia di questa valle e affezionatissimo frequentatore di Fiastra cui non ha mai fatto mancare il suo appoggio nel corso della sua brillante carriera politica nel Partito Socialista.

Il padre Fulvio è stato sindaco di Fiastra ed apprezzato storico locale. Autore del libro Fiastra nella storia nella leggenda e nella cronaca, Fulvio ha tramandato la storia del suo paese con dovizia di particolari in quello che può essere considerato il documento più completo sulla storia del nostro territorio. Il nonno, Dario anche lui, è stato invece un industriale molto attivo all’inizio del ‘900. A lui è dedicata la Piazza di Fiastra, non solo per le tante famiglie a cui ha dato un lavoro sicuro nel suo opificio tessile, ma anche perché con la sua lungimiranza e perseveranza fu capace di portare la corrente elettrica nel nostro piccolo paesino montano già nel 1909, quando ancora molte grandi città ne erano sprovviste. Anche per questo fu insignito della medaglia d’argento al merito industriale.

“Con la perdita di Dario tutto l’alto maceratese ha perso uno strenuo difensore dei diritti della gente di montagna - ha dichiarato Claudio Castelletti - e Fiastra, in particolare, ha perso uno dei suoi cittadini più illustri. Ci mancherà moltissimo“.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-05-2018 alle 16:18 sul giornale del 03 maggio 2018 - 700 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fiastra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aT8R





logoEV
logoEV