Premio Betti di Camerino al miglior testo ispirato al tema del sisma

1' di lettura 05/05/2018 - Scade il 10 maggio il termine per partecipare del Premio Ugo Betti per la drammaturgia, organizzato dal Comune di Camerino.

Un’edizione particolare quella di quest’anno: chi intende partecipare deve presentare un testo ispirato al tema del “terremoto”, inteso come movimento tellurico ma anche come stravolgimento dell’anima, evento fisico e/o emotivo imprevedibile e incontrollabile. Ciò in considerazione dell’evento sismico del 26 ottobre 2016 che ha investito Camerino e il suo territorio e del contributo di partecipazione che verrà destinato al recupero dell’ottocentesco teatro Filippo Marchetti, posto nel cuore della città e inagibile per i danni provocati dal terremoto.

“La cerimonia di premiazione del nostro Premio – dice il sindaco Gianluca Pasqui – è fissata per il 26 ottobre 2018, a due anni esatti da quell’evento che ha cambiato le nostre vite. E mentre ci accingiamo a chiudere questa edizione, comunico con vera soddisfazione che al Teatro Franco Parenti di Milano il 23 maggio debutterà “Pioggia”, opera di Marco Pezza vincitrice del Premio Ugo Betti 2015. L’allestimento dello spettacolo è una ulteriore conferma dell’alto valore del giudizio della nostra giuria, composta da Marco De Marinis (presidente), Massimo Marino, Gilberto Santini e Pierfrancesco Giannangeli (coordinatore dell’intera organizzazione del premio), riconfermata anche per questa edizione”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-05-2018 alle 11:52 sul giornale del 07 maggio 2018 - 427 letture

In questo articolo si parla di cultura, camerino, comune di camerino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aUef





logoEV
logoEV