Pasqui bussa, ma l'Anci non risponde: "Mi chiedo se vogliano indietro il ruolo di coordinatore del cratere"

1' di lettura 10/05/2018 - Risale ormai all'aprile del 2017 la nomina del sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui, a coordinatore dei sindaci del cratere del sisma 2016 da parte dell'Anci.

Un ruolo abbastanza prestigioso, sul quale però al momento proprio il primo cittadino camerte si pone alcuni interrogativi. Secondo quanto spiegato da Pasqui le sue lettere all'Anci finora sono finite sempre nel vuoto, tanto che in data 30 aprile 2018 lo stesso sindaco ha inviato all'Anci l'ennesima lettera per chiedere chiarimenti.

"Mi è stato chiesto di non interloquire con i sindaci del cratere, ma riferire direttamente ai presidenti degli Anci regionali già questo mi è sembrato strano - spiega Pasqui - ho scritto inoltre più volte per proporre un incontro in cui redigere un piano di lavoro o almeno sapere le linee guida, ma non ho mai ricevuto risposta. Così nell'ottobre del 2017 ho voluto comunque parlare con i sindaci del cratere e ho chiesto di nuovo all'Anci di inoltrarmi i recapiti dei vari primi cittadini, ma anche in questo caso nessun riscontro. Mi chiedo se il presidente nazionale Decaro rivoglia indietro questo ruolo di coordinatore".

Nella lettera a Decaro in cui evidenzia questi problemi il sindaco conclude scrivendo: "Qualora Lei ritenga ancora essenziale e proficuo tale ruolo di Coordinatore, riaffermata la mia disponibilità a svolgerlo nel migliore dei modi - conferma Pasqui nella missiva - le chiedo di volermi specificare per iscritto le linee direttive a cui attenermi per lo svolgimento di tale delicato incarico, ovvero fissare un apposito urgente incontro per definire congiuntamente le linee operative".






Questo è un articolo pubblicato il 10-05-2018 alle 11:43 sul giornale del 11 maggio 2018 - 849 letture

In questo articolo si parla di terremoto, politica, camerino, anci, sisma, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aUoI





logoEV
logoEV